Transpotec Logitec 2022 è stata probabilmente la fiera italiana più attesa di sempre nel settore del trasporto. Il Covid ha generato più di un rinvio: sembrava che la fine di gennaio di quest’anno fosse il momento giusto per celebrarne lo svolgimento, e invece abbiamo dovuto aspettare fino a maggio. La maggior parte dei costruttori di truck operanti in Italia ha creduto nella manifestazione, che si è spostata dalla storica sede di Verona al complesso fieristico milanese di Rho. A cominciare da Mercedes-Benz Trucks Italia, che ha portato in fiera un paio di anteprime assolute per l’Italia: dall’ultima generazione del pesante Actros L fino all’atteso eActros, già in fase di produzione di serie in Germania e consegnato ai primi clienti. In esposizione anche l’ultima versione del FUSO Canter, in attesa del modello elettrico che verrà presentato allo IAA di Hannover.

transpotec 2022

Gli altri costruttori che hanno esposto a Transpotec 2022

Altra anteprima fieristica italiana per la New Generation DAF, con XF, XG e XG plus schierati e a disposizione del pubblico, incluso uno spaccato della maxi cabina dell’XG plus. La casa olandese non si è limitata agli ormai celebri pesanti gialli presentati lo scorso autunno, ma ha portato al Transpotec 2022 anche il CF full electric, anch’esso consegnato ai primi clienti all’estero, disponibile anche per i test drive in fiera. Ospite d’onore allo stand Scania il premiato Super, che promette un powertrain rivisto e super-efficiente, in mostra a Milano insieme all’elettrico 25 P da distribuzione, detentore del Sustainable Truck of the Year, e alla Frost Edition del V8 personalizzato da Svempa. Tema della partecipazione di Scania al Transpotec 2022 il cambiamento, sviscerato nel corso di un convegno allo stand.

IVECO (ne parliamo qui nel dettaglio) ha messo in campo tutta la propria potenza di fuoco, con tanti veicoli in esposizione: i Daily in diversi allestimenti come light truck, S-Way e T-Way, Eurocargo, TurboStar e altro ancora, con particolare attenzione alle motorizzazioni alternative: gas e biogas. E la partecipazione diretta dei tre IVECO Ambassador finora selezionati in Italia, da ultimo Biogas Wipptal di Bolzano, a riprova del fatto che per la casa italiana i biocarburanti costituiscono la risposta a tante domande di transizione.

transpotec 2022

Volvo Trucks e Ford Trucks, tra elettrici e nuovi arrivi

Tanta elettrificazione e ottimizzazione dei consumi, per quanto riguarda i veicoli diesel, allo stand Volvo Trucks, che ha celebrato la recente apertura degli ordini anche per i pesanti elettrici fino a 44 ton. Insieme all’FM full electric da 666 cavalli, faceva bella mostra al Transpotec 2022 anche un FE 6×2 electric da distribuzione urbana con livrea gialla Esselunga perché già acquistato Italtrans proprio per la nota catena di supermercati, con gruppo frigorifero targato Frigoblock. Tempo di presentazioni, invece, per Ford Trucks, che ha introdotto il nuovo amministratore delegato Lorenz Boghich. Qui sotto la nostra intervista realizzata davanti all’F-Max, cavallo di battaglia del costruttore entrato nel mercato italiano nel 2019 e voglioso di guadagnare quote di mercato anche grazie alle novità promesse per lo IAA Transportation, il prossimo autunno.

I veicoli commerciali a Transpotec 2022

Entità separate, è vero, ma lo stand di fronte era riservato a Ford Italia con un pletora di veicoli commerciali leggeri, anche elettrici, capitanati dall’E-Transit che reclama anch’esso quote di mercato in Italia. Ford ha presentato anche a Transpotec 2022 il marchio Ford Pro appena introdotto con un evento a Barcellona, in Spagna, e pensato per incrementare la produttività dei veicoli commerciali dell’Ovale blu. Non ricchissima, a dire il vero, l’offerta di LCV al Transpotec, con Piaggio a mettere in mostra i diversi allestimenti del Porter NP6, ultimo nato tra gli eredi dell’agile Porter. E il gruppo lombardo Koelliker molto focalizzato sulla mobilità elettrica, con una serie di veicoli commerciali leggeri elettrici esposti, capitanati dal Maxus eDeliver 9, di fabbricazione cinese e che promette un powertrain elettrico particolarmente potente e una capacità delle batterie da record, o quasi. C’erano anche gli elettrici a tre ruote prodotti da Wuzheng.

Trailer da record, almeno in quanto a esemplari in esposizione, per Multitrax, che tra cisterne, furgoni e centinati ha messo in mostra anche alcune novità per il mercato italiano. Parlando ancora di trailer, presenti i maggiori noleggiatori sul mercato italiano, con TIP Italia che adesso affianca al tradizionale servizio di noleggio di semirimorchi anche quello di veicoli commerciali leggeri elettrici per le consegne dell’ultimo miglio. Passando ai gruppi frigoriferi, Thermo King è in piena fase di transizione e vuol farsi trovare pronta per la svolta elettrica: al Transpotec 2022 il costruttore appartenente al gruppo Trane Technologies ha messo in mostra gli Advancer con componentistica elettrica, l’E200 e il V1000 full electric, in grado di funzionare con il motore del veicolo. Oltre alla gamma Frigoblock già menzionata.

transpotec 2022

Diesel Technic e Webasto

Dopo aver celebrato i primi 5 anni, Diesel Technic Italia veleggia verso il sesto compleanno, anche se in un mare tutt’altro che tranquillo, vista la complicata situazione internazionale che si riverbera sull’autotrasporto. Il fornitore di ricambi e accessori in ambito automotive continua, secondo il General Manager Walter Schiavi, a registrare numeri importanti anche quest’anno grazie anche a un’organizzazione avveduta del magazzino e alla spinta dell’e-commerce. Nel futuro, il grande obiettivo è guadagnare quote nel segmento dei veicoli commerciali leggeri. A proposito di componenti, al Transpotec 2022 la filiale italiana di Webasto ha presentato l’eBTM 2.0, un sistema di thermal management per le batterie che è in grado di fornire acqua calda o fredda ai pacchi batterie, con il risultato di ottimizzarne le performance e allungarne la durata. Quindi, aumentare l’autonomia delle batterie stesse. Un sistema pensato al momento per veicoli pesanti o bus, ma in futuro potenzialmente adattabile a veicoli più leggeri. Ne parleremo più nello specifico.

Dati e telematica sempre più rilevanti

Così come ci soffermeremo sulle soluzioni pensate da VDO per la registrazione dei dati di viaggio con il cronotachigrafo digitale, obbligatorio in seguito all’approvazione del Pacchetto Mobilità e in grado di trasformarsi, come ci ha spiegato Alessio Sitran, in un’opportunità da cogliere per le aziende di autotrasporto. Non a caso, VDO ha creato un’Academy per fare formazione sul tema anche a chi non è cliente VDO. Tanto spazio per il software e la gestione dei dati a Transpotec 2022, come dimostra la partecipazione di Geotab, incentrata sul mondo dei camion con un cronotachigrafo digitale implementato di recente grazie a un’acquisizione. Due, sostanzialmente, le soluzioni per il mondo dei truck: la gestione dei dati tachigrafici e un sistema in grado di connettersi ai gruppi frigoriferi di bordo per recepire i dati e telegestirli da remoto. Ancora software con project44, in Italia da non più di 3 anni, che sviluppa piattaforme per la visibilità del trasporto e il controllo della merce in tempo reale. Dati e algoritmi, anche in questo caso, raccolti ed elaborati per rendere più efficiente la logistica e consentire alle aziende di pianificare al meglio le spedizioni.

transpotec 2022

Stand in comune al Transpotec 2022 per TotalEnergies e la controllata AS 24, con un’offerta fortemente orientata alla sostenibilità sia per la multinazionale dell’energia che proprio lo scorso anno ha cambiato nome in ossequio a una nuova mission fondata su 7 pilastri, sia per l’azienda che fa delle carte carburante “intelligenti” e del network transnazionale i suoi punti di forza principali. Parte dalle carte carburanti anche l’offerta di DKV Mobility, tornata in fiera anche per presentare un’offerta di business fortemente diversificata, che ora comprende anche soluzioni per il pagamento dei pedaggi come DKV Box Italia per l’Italia e DKV Box Europa per il Vecchio Continente. Ne parleremo in modo già approfondito con il Country Manager Marco Berardinelli, sconfinando anche nella telematica.

In primo piano

Articoli correlati

DAF, 75 anni di veicoli industriali

DAF Trucks festeggia 75 anni di attività nel settore della costruzione di veicoli industriali. Nei primi anni, l’azienda era conosciuta a Eindhoven come “Fabbrica di macchine di Van Doorne”.

Scania festeggia 50 anni in Italia

La sua storia in Italia inizia negli anni Settanta quando Armando Rangoni, riconoscendo nel marchio Scania un grande valore, fonda la società indipendente “Italscandia Autocarri S.p.A.”, ottenendo il mandato per l’importazione dei prodotti della Casa svedese.