Sono diversi i progetti che MAN Truck & Bus sta portando avanti in vista di una mobilità sempre più elettrica, anche e soprattutto nell’ambito del trasporto merci. Il costruttore bavarese, che dal 2024 produrrà il suo primo truck elettrico per il lungo raggio, ha già annunciato l’apertura di un sito produttivo dedicato alle batterie, che nelle intenzioni di MAN dovrebbe vedere la luce nel 2025 a Norimberga.

MAN per la mobilità elettrica: il progetto NEFTON

Ci sono altri filoni, tuttavia, che MAN sta esplorando. Uno di questi fa capo al progetto NEFTON (Sustainable Truck&Van ne parla qui) e ha l’obiettivo di spingere sull’acceleratore per quanto riguarda il cosiddetto Megawatt Charging System (MCS). In parole povere, la ricarica super veloce che dovrebbe tagliare i tempi di ricarica, appunto, dei veicoli industriali elettrici. Secondo gli obiettivi del progetto, condiviso con altri partner industriali e accademici, l’intera catena del sistema MCS verrà esaminata per fattibilità, efficienza economica e sostenibilità attraverso lo sviluppo di una stazione di ricarica ad alta efficienza che consenta anche la ricarica bidirezionale per un’eventuale integrazione del camion come unità di stoccaggio nella rete elettrica.

Verranno testate correnti di carica di 3.000 A che consentiranno di caricare completamente un camion elettrico in 15 minuti. A tale scopo, la Technical University of Munich, insieme a MAN Truck & Bus e alla Technical University of Deggendorf, stanno sviluppando nuovi sistemi con capacità di ricarica di 3 megawatt che saranno testati sui banchi di prova del nuovo partner del progetto Fraunhofer ISE.

Potrebbe interessarti

Riutilizzo e riciclaggio delle batterie

Parallelamente, MAN sta lavorando sulle batterie, e in particolare sul riciclaggio dei componenti chiave delle batterie stesse, che potrebbero essere riutilizzati a fine ciclo, con grande beneficio delle risorse naturali del pianeta. Inoltre, per garantire una maggiore durata della batteria, l’obiettivo è addestrare i clienti a guidare, caricare e utilizzare i veicoli in modo da ridurre al minimo il carico sulla batteria che può aumentare in modo significativo la vita della batteria.

man batterie

Le batterie che tornano a MAN dopo l’uso vengono analizzate in modo approfondito e, nel caso in cui non possano più essere utilizzate per la trazione, vengono inviate verso applicazioni secondarie. Attualmente sono tre le opzioni disponibili: un secondo utilizzo sul veicolo dopo la riparazione in fabbrica; un secondo utilizzo per esempio come accumulo tampone di impianti solari o eolici; infine, il recupero delle materie prime da riciclare per la produzione di nuove batterie.

L’obiettivo di MAN è raggiungere un ciclo chiuso per le materie prime recuperando materiali come nichel, manganese, cobalto o litio, per la produzione di nuove batterie. Attualmente, il tasso di riciclaggio è superiore al 70% dove MAN ha scelto un processo meccanico seguito da un trattamento idrometallurgico.

In primo piano

100 nuovi IVECO S-Way alimentati ad HVO per il gruppo SMET

SMET ha scelto 100 nuovi IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, che saranno consegnati nel corso di quest'anno e destinati ad attività di trasporto lungo l'intero territorio nazionale. I 100 IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, modello AS440S49T/P, sono trattori a due assi dotati di motore Cursor 13...

Transpotec Logitec 2024, i temi chiave e il programma

A meno di un mese da Transpotec Logitec, ecco il programma formativo che animerà le quattro giornate. I temi chiave dell’evento – la transizione energetica, il mercato e le professioni, l’impatto sulla mobilità urbana, l’innovazione e la sicurezza – saranno affrontati attraverso un ricco programma d...

Articoli correlati

100 nuovi IVECO S-Way alimentati ad HVO per il gruppo SMET

SMET ha scelto 100 nuovi IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, che saranno consegnati nel corso di quest'anno e destinati ad attività di trasporto lungo l'intero territorio nazionale. I 100 IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, modello AS440S49T/P, sono trattori a due assi dotati di motore Cursor 13...

FERCAM, risultati positivi della sperimentazione con HVO

Una sperimentazione avviata nel dicembre 2021 con una stazione di rifornimento HVO realizzata sul piazzale aziendale di FERCAM ha portato a risultati degni di nota: nel 2023 gli automezzi aziendali hanno percorso complessivamente 9.182.487 km con HVO, con una riduzione certificata di 10.289.334 kg d...