IVECO investe un miliardo per rinnovare l’intera gamma in vista di un 2024 che si annuncia come un anno complesso e ricco di sfide al tempo stesso. Tanto è stato detto, altrettanto è stato rivelato nel corso dell’evento di lancio che per due giorni ci ha portato a Barcellona. Soprattutto, il costruttore nazionale ha svelato i modelli con i quali si presenta ai nastri di partenza del prossimo anno, che sarà caratterizzato dall’entrata in vigore della General Safety Regulation e sarà nello stesso tempo molto importante per capire che direzione prenderà la transizione energetica nell’autotrasporto.

iveco 2024

La gamma aggiornata IVECO per il 2024

IVECO amplia le possibilità a disposizione dei clienti aggiungendo alle versioni termiche dei suoi camion e veicoli commerciali anche le versioni ‘BEV’, quindi full electric. E se del Daily elettrificato – presentato ufficialmente alla IAA 2022 – tanto si è detto e scritto, i trattori stradali elettrici sono stati ufficialmente lanciati proprio a Barcellona: sono gli S-eWay (questo il nuovo nome) risultato dell’esperienza, ora conclusa, condivisa con Nikola. Disponibili dal prossimo anno, verranno prodotti a Ulm con batterie fornite da Proterra (sì, la stessa recentemente acquisita da Volvo) e assale elettrificato Fpt. Ciò che più colpisce è che, in attesa di poter parlare concretamente di idrogeno, IVECO dice con chiarezza e senza equivoci che, al momento, il full electric non è una soluzione percorribile per il lungo raggio: per le grandi distanze, infatti, la soluzione di riferimento in alternativa al diesel rimane il gas, possibilmente nella sua declinazione ‘bio’.

iveco 2024

E non è un affatto un caso se – non ce ne vogliano né il rinnovato Eurocargo, né il Daily – il grande protagonista della nostra trasferta catalana è stato l’S-Way con motore a combustione interna, alfiere della gamma Way che rinnova motore, aerodinamica, interni, ADAS e connettività. Oltre al nuovo logo in bella mostra sopra la calandra, anch’essa rivista e molto più personalizzabile che in passato. Partendo dal motore, ecco l’XCursor 13 di FPT con turbocompressore per il downspeeding capace di erogare fino a 580 cavalli e 2.800 Nm di coppia per applicazioni heavy-duty e 500 cavalli e 2.200 Nm di coppia per quanto riguarda il ciclo Otto, dunque il gas naturale. L’intera catena cinematica promette una riduzione dei consumi del 10% per il motore diesel e fino all’11% per il motore a gas naturale, con la possibilità di utilizzare lo stesso blocco motore per le future applicazioni a idrogeno.

La gamma Way si rinnova sotto tanti aspetti

Un ulteriore 1,5% di riduzione dei consumi è assicurata dalle mirrorcam, finalmente disponibili come optional anche nella gamma S-Way di IVECO, con un design che va a tutto vantaggio dell’aerodinamica. Il sistema di guida predittiva con tecnologia GPS è ora in grado di riconoscere anche curve e rotatorie, adattando di conseguenza la velocità del Cruise Control, mentre la modalità di guida Eco è stata ottimizzata nella gamma 2024. Tante, poi, le novità all’interno della cabina: sul prossimo numero di Vado e Torno andremo più nello specifico, qui citiamo alcuni degli aggiornamenti della cabina AS, come un nuovo pannello strumenti personalizzabile, la strumentazione digitale con TFT Instrument Cluster e il sistema di infotainment fino a 10 pollici.

iveco 2024

Tanto è stato fatto sul versante dell’ergonomia, con interventi importanti al piantone dello sterzo, ora maggiormente regolabile secondo le esigenze del driver, e una riduzione di diametro del volante stesso. Il freno di stazionamento elettrico ad azionamento automatico ottimizza lo spazio interno, aumentato anche per via della diversa disposizione dei cassetti e dei vani porta oggetti, con un nuovo nuovo tavolino pieghevole sul cruscotto lato passeggero.

iveco 2024

Anche Daily ed Eurocargo pieni di novità

Sul Daily, invece, debutta il nuovo cruscotto con spaziosi vani portaoggetti aperti, insieme al nuovo quadro strumenti completamente digitale configurabile da 10,25 pollici con tre diversi layout. Il sistema di infotainment è ora dotato di uno schermo touch a colori da 10 pollici. Sono state ulteriormente implementate nuove funzioni di connettività avanzata, sia sulla versione elettrica, sia su quella termica del veicolo commerciale leggero IVECO, ora disponibile anche in versione keyless, ideale per soste frequenti, per esempio, in attività di distribuzione urbana. In conformità con la prossima normativa, sono stati introdotti nuovi ADAS e le dotazioni della guida autonoma di livello 2.

iveco 2024

Nel futuro di IVECO ci sarà anche l’Eurocargo, il medio per tante applicazioni che è anche l’unico del suo segmento offerto in versione CNG. Anche in questo caso, come per i pesanti, c’è una nuovissima generazione di motori da celebrare. Parliamo dei motori Tector 7 CNG da 6,7 litri disponibile per l’intera gamma con tre potenza da 220, 250 e 280 cavalli, con una riduzione delle emissioni del 10% rispetto all’omologo diesel. Inoltre, un nuovo cambio di serie è disponibile sia sui modelli diesel sia sui modelli CNG, il cambio automatico a 8 rapporti ZF8-HP, con l’alternativa Allison 3000 disponibile su richiesta. Il cluster presenta un display da 10 pollici rivisitato, che si unisce al nuovo sistema Infotainment touchscreen da 7 pollici con radio DAB integrata. Anche nel caso dell’Eurocargo, IVECO è pesantemente intervenuta su opzioni di connettività e ADAS, confermando la versatilità di un veicolo che può avere tante configurazioni possibili con peso che varia da 7,5 a 18 ton.

iveco 2024

Interventi importanti, quelli sui veicoli, che hanno richiesto un investimento di un miliardo di euro, il più significativo fatto da IVECO finora, suddiviso per una metà sulla gamma Way e per l’altra tra medi e leggeri. “Con il lancio della nuova gamma completa Model Year 2024, dimostriamo la nostra capacità di avanzare con coraggio ed essere sempre a fianco dei nostri clienti, supportandone il successo con un ecosistema della mobilità a 360°, scegliendo la tecnologia più adatta alle loro esigenze in tutti i segmenti e l’offerta di servizi più ampia possibile”, ha detto Luca Sra, President, Truck Business Unit di Iveco Group durante la presentazione ufficiale, servita anche per lanciare il nuovo logo.

Dall’heavy-duty all’heavy metal: ecco i Metallica

Si tratta della prosecuzione di un percorso che ha portato negli ultimi anni IVECO, secondo il suo top management, a consolidare la propria posizione, in Europa e non solo, guadagnando quote di mercato e diventando protagonista, con la sua ricetta e la sua visione, della transizione energetica in atto. Con un alleato in più, annunciato dal CEO di Iveco Group, Gerrit Marx, nel corso della presentazione. I Metallica, band simbolo dell’heavy-metal globale, hanno abbracciato la causa di IVECO e utilizzeranno alcuni veicoli con motorizzazioni alternative nel corso del loro M72 World Tour che partirà nel maggio dell’anno prossimo: nello specifico, un S-Way Metallica Special Edition (lo vediamo nella foto di apertura), un S-eWay più alcuni Daily alimentati a gas naturale e a trazione elettrica. Una partnership che affonda le sue radici nei valori della sostenibilità.

In primo piano

Articoli correlati

L’IVECO S-WAY vince il Red Dot Award nella categoria Product Design

“Siamo estremamente orgogliosi che la giuria del Red Dot Award abbia premiato il nostro design progettato intorno al cliente, che riflette la qualità superiore dell’S-Way, coniugando in modo efficiente estetica, funzione e innovazione’” ha dichiarato Marco Armigliato, Head of Industrial Design, Ivec...