Alcuni eActros elettrici della Stella si trovano attualmente nella regione italiana dell’Alto Adige, dove sono in fase di test su strada, in situazione sfidanti, con pendenze in salita degne di nota. Si tratta di un ulteriore passo avanti verso la produzione in serie che sta per iniziare questo autunno a Wörth, come confermato da Mercedes-Benz Trucks la scorsa settimana durante l’evento ‘Shaping the Now and Next’.

eActros, il primo pesante elettrico della Stella che sarà prodotto in serie

L’eActros è il primo camion Mercedes completamente elettrico ad entrare nella produzione di serie. Il lancio ufficiale è avvenuto poco prima dell’estate, mentre l’iconico camion per la raccolta dei rifiuti seguirà nel 2022. A seconda della versione, l’eActros trae la sua energia da tre o quattro pacchi batteria – ognuno con una capacità di circa 105 kWh. La capacità massima di 420 kWh permette di raggiungere un’autonomia fino a 400 chilometri. L’eActros può essere caricato fino a 160 kW: le tre batterie necessitano di poco più di un’ora per essere caricate dal 20 all’80 per cento in un normale punto di ricarica rapida in corrente continua (400 A).

In Alto Adige per sfidare le montagne

Durante i test effettuati in Alto Adige, i camion elettrici hanno affrontato un totale di 54.000 metri di altitudine. Il punto più alto del viaggio è stato raggiunto durante le corse di misurazione sul ghiacciaio del Kaunertal, ad un’altezza di 2.750 metri. Per convalidare le prestazioni e la durata dei camion, gli ingegneri collaudatori di Mercedes-Benz Trucks hanno poi sottoposto i veicoli elettrici, caricati al peso lordo di 27 tonnellate, a una serie di test estremamente estenuanti nei dintorni della città di Bolzano. Il terreno della regione è infatti perfetto per condurre i test dei veicoli con piena potenza di trazione su percorsi gravosi in salita e in discesa.

Allo stesso tempo, la conca in cui si trova Bolzano è ideale per guidare a temperature più elevate, che durante i test estivi sono salite talvolta a oltre 40°C. Le batterie dei due camion a tre assi per il trasporto pesante di distribuzione sono state ricaricate esclusivamente nelle stazioni di ricarica pubbliche lungo tutto il percorso dalla Germania attraverso l’Austria e l’Italia. Inoltre, il terreno alpino ha permesso agli ingegneri di fare un uso particolarmente ampio della funzione di recupero dell’energia dei veicoli, che può essere sfruttata guidando con prudenza.

In primo piano

100 nuovi IVECO S-Way alimentati ad HVO per il gruppo SMET

SMET ha scelto 100 nuovi IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, che saranno consegnati nel corso di quest'anno e destinati ad attività di trasporto lungo l'intero territorio nazionale. I 100 IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, modello AS440S49T/P, sono trattori a due assi dotati di motore Cursor 13...

Transpotec Logitec 2024, i temi chiave e il programma

A meno di un mese da Transpotec Logitec, ecco il programma formativo che animerà le quattro giornate. I temi chiave dell’evento – la transizione energetica, il mercato e le professioni, l’impatto sulla mobilità urbana, l’innovazione e la sicurezza – saranno affrontati attraverso un ricco programma d...

Articoli correlati

100 nuovi IVECO S-Way alimentati ad HVO per il gruppo SMET

SMET ha scelto 100 nuovi IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, che saranno consegnati nel corso di quest'anno e destinati ad attività di trasporto lungo l'intero territorio nazionale. I 100 IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, modello AS440S49T/P, sono trattori a due assi dotati di motore Cursor 13...

FERCAM, risultati positivi della sperimentazione con HVO

Una sperimentazione avviata nel dicembre 2021 con una stazione di rifornimento HVO realizzata sul piazzale aziendale di FERCAM ha portato a risultati degni di nota: nel 2023 gli automezzi aziendali hanno percorso complessivamente 9.182.487 km con HVO, con una riduzione certificata di 10.289.334 kg d...