Nel corso della presentazione mattutina del 30 giugno, a cui è seguito un’intensa sessione di domande e risposte con i giornalisti, Mercedes-Benz Trucks ha ufficialmente presentato il suo nuovo pesante da distribuzione per trasporti a corto raggio, l’eActros. Con il primo autocarro elettrico di serie la Stella ha quindi inaugurato la sua strategia per il raggiungimento della neutralità climatica e l’abbattimento delle emissioni nel trasporto merci.

Il modello standard dell’eActros uscirà dalla linea di produzione di Wörth am Rhein (Germania) a partire dall’autunno 2021. I risultati della “eActros innovation fleet”, con cui il camion elettrico è stato testato da alcune aziende locali a partire dal 2018, e il continuo dialogo con i clienti hanno contribuito all’avvio della produzione in serie.

eActros

eActros, i segreti sotto la scocca

Il pianale della batteria del modello di serie eActros è dotato, a scelta, di tre o quattro batterie, ciascuna con una capacità energetica di circa 105 kWh. La capacità massima della batteria di 420 kWh consente di raggiungere un’autonomia fino a 400 chilometri. Il cuore pulsante dell’eActros si sviluppa a partire dalla combinazione di un assale elettrico rigido con due motori elettrici integrati e una trasmissione a due velocità. Entrambi i motori raffreddati a liquido sono in grado di generare una potenza continua di 330 kW, con picchi di 400 kW. Il veicolo permette anche di recuperare l’energia elettrica, reimmettendola direttamente nel sistema. L’eActros può essere caricato anche fino a 160 kW: se collegato a una normale stazione di ricarica da 400A DC, i tre pacchi batteria hanno bisogno di poco più di 1 ora per caricarsi dal 20 all’80%.

La coppia è immediata. E il mezzo è anche silenzioso

I due motori elettrici, come è consuetudine del sistema propulsivo bev, offrono un’erogazione costante di potenza con un’elevata coppia iniziale. L’erogazione di una coppia immediata da parte dei motori elettrici, accoppiati a una trasmissione a due velocità, garantisce un’accelerazione potente, un comfort di guida di tutto rispetto e una dinamica di guida, stando anche alle testimonianze degli autotrasportatori che l’hanno provato in anteprima, più rilassata e meno stressante rispetto a un camion convenzionale con motore diesel. Inoltre, il basso centro di gravità è favorevole anche in curva. Nelle operazioni a pieno carico, i conducenti potranno godere inoltre di una piacevole riduzione del rumore di 10 dB all’interno della cabina.

eActros

Un ecosistema stratificato

Per assistere le aziende di trasporto in ogni fase del loro percorso verso la transizione energetica, Mercedes-Benz Trucks ha inserito l’eActros in un ecosistema che fornisce anche consulenza e servizi, nonché una serie di soluzioni digitali per aumentare l’utilizzo delle capacità del veicolo e per ottimizzare il costo totale di proprietà. Per esempio, utilizzando i piani di percorso esistenti di un cliente, è possibile stabilire un profilo di utilizzo altamente realistico e significativo per i camion elettrici.

Questo sistema di consultazione digitale non comprende solo l’elettrificazione del piazzale aziendale: qualora il cliente lo desiderasse, possono essere pianificate anche le questioni relative alla pianificazione, alla richiesta e alla realizzazione di tutto ciò che riguarda l’infrastruttura di ricarica e il collegamento alla rete elettrica. A questo scopo, Mercedes-Benz Trucks ha stabilito una partnership strategica con Siemens Smart Infrastructure, ENGIE e EVBox Group.

La tecnologia dell’eActros

L’eActros arriverà sul mercato con un nutrito pacchetto di innovazioni, in grado di assicurare un alto livello di sicurezza a tutti gli utenti della strada. Per esempio, se appositi paraurti profilati in alluminio proteggono le batterie in caso di incidente laterale, alcuni sensori integrati possono perfino rilevare (e anticipare) uno scenario di incidente. In tal caso, la batteria HV verrebbe automaticamente isolata dal resto del veicolo. Azione, quest’ultima, che il conducente può sempre effettuare, spegnendo la batteria quando è necessario.

Inoltre, il conducente ha sempre la possibilità di attivare lo spegnimento HV in qualsiasi momento nella cabina. Nel frattempo, per garantire che il veicolo sia più facile da sentire per gli utenti della strada come i pedoni e i ciclisti, l’eActros viene fornito di serie con un sistema esterno di allarme acustico del veicolo (AVAS). Un’altra garanzia di sicurezza aggiuntiva quando si svolta verso il lato vicino è il Sideguard Assist che è di serie sull’eActros. Un altro sistema che fa parte della dotazione di serie è l’Active Brake Assist di quinta generazione per la frenata d’emergenza, con riconoscimento dei pedoni. A completare il quadro tecnologico arrivano poi le già collaudate MirrorCam e la Multimedia Cockpit tipica della Casa di Stoccarda.

In primo piano

Articoli correlati

La flotta multi-fuel di IVECO accompagnerà il tour europeo dei Metallica

IVECO si prepara ad accompagnare i Metallica nelle date europee dell’M72 World Tour, nell’ambito della partnership annunciata lo scorso novembre a Barcellona in occasione della presentazione della line-up rinnovata di IVECO. Inoltre, IVECO collaborerà con Shell per rifornire i veicoli lungo la strad...

ACT Expo, Kenworth svela l’innovativo mild-hybrid SuperTruck 2

Risultato di un investimento congiunto da parte del Dipartimento dell’Energia americano (DOE) e Paccar, il veicolo demo SuperTruck 2 presentato da Kenworth (una società Paccar) ad ACT Expo è stato sviluppato negli ultimi sei anni nell’ambito di una collaborazione con il programma SuperTruck del DOE....