Presentata a Misano l’ultima meraviglia di Acitoinox su base DAF XG+

24 maggio. Come annunciato qualche giorno prima della kermesse romagnola, Acitoinox ha presentato a Misano l’ultima creatura del suo parco veicoli. Stavolta l’oggetto del desiderio è un DAF XG+ Limited Edition, pensato e realizzato in collaborazione con la concessionaria DAF DELCOM. Si tratta di un progetto innovativo che, senza modificare neppure minimamente lo stile e le linee del pesante olandese, offre soluzioni uniche e personalizzate per quei clienti che amano lo stile sportivo e che cercano il massimo della qualità e soprattutto dell’unicità. “Le decorazioni estetichee i tratti cromaticiche arricchiscono il veicolo”, ha detto Anna Acito designer di ACITOINOX, “sono ispirati ai colori tradizionali e al logo del brand DAF, con l’intento di celebrare un marchio che è sempre più sinonimo di garanzia, affidabilità e tecnologia. Gli elementi allungati che riprendono le forme della calandra, e le applicazioni in acciaio inox, nostro tradizionale segno distintivo, completano il design presente nella zona superiore del camion, restituendo uno stile dinamico e determinato”.

acitoinox daf

Mercato trainati, UNRAE registra un pesante -10% ad aprile

23 maggio. Pesante battuta d’arresto per le immatricolazioni di veicoli trainati (rimorchi e semirimorchi) in Italia ad aprile. Rispetto allo stesso mese del 2022, infatti, l’UNRAE registra un -10% tondo, con 1.134 unità immatricolate a fronte delle 1.261 di un anno fa. I primi 4 mesi dell’anno, invece, si chiudono in quasi perfetto equilibrio rispetto allo stesso periodo del 2022. “Purtroppo, come ci attendevamo, il netto calo del volume di mercato registrato in aprile inizia a mostrare segnali negativi rispetto ai valori dello scorso anno, ridimensionando in maniera sostanziale le previsioni di crescita, a maggior ragione se pensiamo che le attuali immatricolazioni riflettono ordini acquisiti da più di sei mesi”, commenta Michele Mastagni, Coordinatore del Gruppo Rimorchi, Semirimorchi e Allestimenti di UNRAE, che chiede con forza di rendere operativi gli incentivi già stanziati dal MIT per l’anno in corso, oltre allo sblocco della normativa che permetta la circolazione dei veicoli con lunghezza fino a 18,75 metri, seguendo l’esempio di altri paesi della UE.

unrae trainati aprile

Mercato veicoli commerciali, ad aprile si rivede il segno meno

17 maggio. Le immatricolazioni di veicoli commerciali leggeri in Italia tornano a mostrare il segno meno nel mese di aprile 2023 rispetto allo stesso mese del 2022. Gli alti e bassi che si susseguono dall’inizio dell’anno hanno prodotto questa volta un -4,5% su base annua. Il primo quadrimestre, tuttavia, si mantiene positivo (+4,2%). L’attesa transizione energetica, tuttavia, è ancora più lontana che in altre categorie di autoveicoli, come mostrano i dati evidenziati dal Presidente dell’UNRAE Michele Crisci: “Il fondo disponibile per gli incentivi dei veicoli commerciali presenta ancora un avanzo di oltre il 96%, le immatricolazioni dei mezzi elettrici puri nel primo trimestre sono ferme appena al 3,6% del totale mercato e, intanto, la CO2 media continua a crescere e segna un aumento del 2,1% nei primi tre mesi dell’anno”.

Mercato veicoli industriali, secondo l’UNRAE la crescita continua anche ad aprile

10 maggio. Ad aprile 2023 sono stati immatricolati, secondo l’UNRAE, 1.972 veicoli con massa totale a terra superiore a 3,5 tonnellate, il 2,7% in più rispetto al 2022. Una crescita, quella delle immatricolazioni di veicoli pesanti, che prosegue ormai ininterrotta da 9 mesi e che ha permesso al settore di raggiungere un ragguardevole +8,8% nei primi quattro mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Dettaglio importante: da gennaio ad aprile sono stati immatricolati 12 veicoli elettrici, a fronte dei 2 del 2022, con un crollo di oltre il 76% delle immatricolazioni di veicoli industriali alimentati a GNL. Il presidente della sezione Veicoli Industriali di UNRAE, Starace, plaude allo sblocco dei fondi destinati all’autotrasporto da parte del Governo ma si dice preoccupato dall’introduzione del tachigrafo “smart” 2 prevista per il prossimo 21 agosto. “L’UNRAE chiede al Governo di intervenire presso le istituzioni europee affinché venga adottata urgentemente una deroga”, ha detto Starace. La deroga sarebbe motivata dalla presenza di una grande quantità di veicoli in stock e dalle difficoltà tecniche che incontrano i costruttori a immatricolare i truck con la tecnologia richiesta dalla legge nei tempi utili.

STARACE DAF

Ripartono i Controlli Truck & Bus. Nuovo ciclo in programma fino al 14 maggio

9 maggio. Ripartono i controlli del ciclo Truck & Bus dedicati, appunto, a camion e autobus e coordinati a livello europeo da Roadpol. Iniziati ieri, lunedì 8 maggio, si concluderanno il prossimo 14 maggio, domenica. Si tratta del secondo ciclo di controlli dell’anno: quello precedente, risalente a febbraio, aveva portato sulle strade e autostrade italiane al controllo di 8.108 autocarri e 626 autobus, con 5.351 violazioni contestate. A livello europeo, le contestazioni sul totale di veicoli sottoposti a controllo dalle forze di polizia ha superato il 20% nell’ultima tornata.

Da Texaco Delo un nuovo lubrificante per MAN M3977 ed Euro VI-d

3 maggio. Texaco Lubricants ha introdotto l’olio sintetico Texaco Delo 400 XSP SAE 5W-20, un olio per motori heavy-duty progettato per assicurare una protezione stabile e un risparmio di carburante ottimale nei motori ad alte prestazioni e a basse emissioni utilizzati in applicazioni stradali gravose. Il lubrificante è caratterizzato dall’avanzata tecnologia ISOSYN che contribuisce quindi ad estendere la protezione dei componenti durante il funzionamento, a massimizzare la durata del motore, contribuendo in modo significativo alla riduzione di costi. Texaco Delo 400 XSP SAE 5W-20 è conforme alle più recenti specifiche MAN M3977 per i moderni motori diesel con filtri antiparticolato e ai requisiti sulle emissioni Euro VI-d.

Texaco Delo_Barrel

Accordo di collaborazione scientifica tra Assologistica e il Politecnico di Milano

2 maggio. Assologistica e l’Osservatorio Contract Logistics “Gino Marchet” del Politecnico di Milano hanno firmato un accordo di collaborazione scientifica, consolidando una collaborazione attiva fin dal 2011. L’obiettivo principale della collaborazione è “sviluppare e diffondere insieme conoscenza su alcuni ambiti specifici della logistica, identificando di anno in anno i temi da approfondire secondo modalità da definire in accordo tra le Parti, quali i trend di mercato per quanto riguarda l’outsourcing della logistica e le scelte di appalto (con l’obiettivo di favorire una competizione leale all’interno del mercato) e la sostenibilità del settore in termini economici, ambientali e sociali”, come comunicato congiuntamente dai due partner. Il 9 giugno verrà organizzato un convegno, in collaborazione con la Regione Veneto, per presentare alcuni risultati di ricerche curate dall’Osservatorio.

DKV Mobility amplia la sua rete in Slovacchia

26 aprile. Il network DKV Mobility ha annunciato il collegamento di oltre 100 stazioni di servizio di carburante in Slovacchia da parte della compagnia internazionale di petrolio e gas OMV con sede in Austria. Grazie a questa collaborazione, DKV Mobility è in grado di offrire ai propri clienti accesso all’intera rete di rifornimento di OMV in Slovacchia. Le stazioni di servizio, la maggior parte delle quali adatte agli autocarri, sono situate in punti di snodo del traffico molto frequentati e possono essere identificate tramite l’App DKV Mobility e il pianificatore di itinerari DKV MAPS all’interno del portale digitale per i clienti DKV COCKPIT. “Siamo orgogliosi di aver ampliato la nostra partnership con OMV”, ha detto Sven Mehringer, Managing Director Energy &Vehicle Services di DKV Mobility. “Quasi tutta la rete di stazioni di rifornimento OMV in Slovacchia è compatibile con i camion, in modo da poter offrire ai nostri clienti del settore dei trasporti una maggiore flessibilità e convenienza”.

dkv mobility slovacchia

UNRAE: trailer in leggera crescita in Italia a marzo, +2,9% rispetto al 2022

21 aprile. Secondo i dati diffusi da UNRAE, il mercato dei veicoli rimorchiati è leggermente cresciuto a marzo, rispetto allo stesso mese del 2022. Nel mese scorso, infatti, sono state 1.710 le unità immatricolate, a fronte delle 1.662 di un anno fa. Guardando al primo trimestre dell’anno, l’incremento rispetto al 2022 è stato del 4,3%. “Accogliamo positivamente il lieve incremento del mercato di marzo, malgrado alcuni segnali di rallentamento nella vendita di veicoli trainati tendano a ridimensionare le previsioni più ottimistiche, tenuto conto che le attuali immatricolazioni riguardano ordini acquisiti lo scorso anno”, ha commentato Michele Mastagni, Coordinatore del Gruppo Rimorchi, Semirimorchi e Allestimenti di UNRAE, che ha sollecitato ancora una volta lo sblocco dei 25 milioni di euro previsti per le imprese dell’autotrasporto in Italia.

unrae-rimorchi-marzo-23

Stellantis testa gli eFuel su 28 famiglie di motori

20 aprile. Non solo elettrico. Il gruppo Stellantis ha annunciato che sono in corso sperimentazioni sull’utilizzo degli eFuel su 28 famiglie di motori prodotti a partire dal 2014, e quindi conformi allo standard Euro 6. Secondo il costruttore, gli eFuel potrebbero riguardare fino a 28 milioni di veicoli Stellantis, con una potenziale riduzione delle emissioni di anidride carbonica nell’ordine dei 400 milioni di tonnellate fino al 2050. “Stiamo raddoppiando gli sforzi nella nostra lotta contro il riscaldamento globale testando il carburante carbon-neutral come soluzione complementare al nostro approccio olistico di decarbonizzazione. La nostra strategia di elettrificazione va avanti con regolarità e grande impeto. Allo stesso tempo, dobbiamo individuare anche alternative intelligenti per gestire le emissioni di CO2 per gli 1,3 miliardi di auto ICE esistenti”, ha affermato Carlos Tavares, CEO di Stellantis.

IVECO consegna 270 Daily a Dawsongroup (che ne ha ora ben 620)

17 aprile. IVECO ha consegnato a Dawsongroup, specialista nel noleggio e leasing di veicoli commerciali, 270 nuovi Daily da 3,5 ton di massa totale a terra. Il nuovo lotto include modelli cabinati equipaggiati con Luton box, autocarri a cassone ribaltabile a singola e a doppia cabina, furgoni a cassone con sponde abbattibili e carrozzerie con cassone ribaltabile e cassette portautensili. I Daily sono alimentati da un motore diesel da 2,3 litri e 140 cavalli di potenza, con una coppia erogata di 370 Nm. Molti di questi veicoli lavoreranno con imprese operanti nell’edilizia e società di servizi. Come sottolinea IVECO, l’ordine ha fatto seguito a risposte estremamente positive da parte degli operatori che lo scorso anno avevano noleggiato il lotto iniziale di 350 Daily disponibili nella flotta di Dawsongroup in tutto il Paese.

IVECO_Daily

Nikola cambia il Board: anche Gerrit Marx (CEO Iveco Group) è fuori

14 aprile. Nikola, costruttore statunitense di camion elettrici e fuel cell legato a IVECO da una joint venture attiva ormai da qualche anno, ha annunciato che a partire da giugno cambierà la composizione del Board of Directors. A fare spazio saranno, oltre a Lynn Forester de Rothschild, l’attuale CEO di Iveco Group, Gerrit Marx, nonché l’ex CEO di Nikola, Mark Russell. Marx, in particolare, faceva parte del Board di Nikola fin dal 2019. “E’ stato un onore per me contribuire alla crescita di Nikola negli ultimi quattro anni”, ha detto Gerrit Marx, “dando il mio supporto nel prendere decisioni fondamentali per il lancio dei veicoli Nikola a batteria e alimentati a celle a combustibile”.

In primo piano

100 nuovi IVECO S-Way alimentati ad HVO per il gruppo SMET

SMET ha scelto 100 nuovi IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, che saranno consegnati nel corso di quest'anno e destinati ad attività di trasporto lungo l'intero territorio nazionale. I 100 IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, modello AS440S49T/P, sono trattori a due assi dotati di motore Cursor 13...

Transpotec Logitec 2024, i temi chiave e il programma

A meno di un mese da Transpotec Logitec, ecco il programma formativo che animerà le quattro giornate. I temi chiave dell’evento – la transizione energetica, il mercato e le professioni, l’impatto sulla mobilità urbana, l’innovazione e la sicurezza – saranno affrontati attraverso un ricco programma d...

Articoli correlati