VIASAT 1200X120

Sustainable Truck of the Year 2021, ecco i vincitori del premio per i camion più green. L’iniziativa di ‘Vado e Torno’ alla sua quinta edizione

Assegnati oggi i premi Sustainable Truck of the Year 2021. Vista l’impossibilità di svolgere la cerimonia nella tradizionale cornice di Ecomondo, il salone di riferimento per la filiera della green e circular economy nell’area euro-mediterranea che si tiene ogni anno alla Fiera di Rimini, i premi verranno assegnati virtualmente il 16 Novembre, la premiazione in forma digitale sarà disponibile su tutti i canali web e social di Vado e Torno e in condivisione sulla piattaforma digitale di Ecomondo.

Sustainable Truck of the Year 2021, tra sostenibilità ambientale ed economica

La quinta edizione del Sustainable Truck of the Year ha decretato vincitori nelle tre categorie previste:

  • Iveco S-Way Np 460 tra i Tractor
  • D Wide 320 di Renault Trucks per i Distribution
  • Ford Transit mHev nella sezione Van

Il numero speciale di Vado e Torno per lo STY 2021 e contenente le prove dei mezzi in questione è allegato all’uscita di novembre. Inoltre, è anche online per tutti i nostri lettori, a questo indirizzo o cliccando sull’immagine in parte.

Siamo all’inizio di una transizione che ci porterà dai motori alimentati con carburanti fossili a quelli elettrici a batterie e a idrogeno.

Logico quindi ricercare la sostenibilità, anche economica, in tutte le opportunità offerte dal mercato. Opportunità che possano, nel pieno spirito del premio, ‘mettere le ruote a terra’ sin da subito.

Rientrano dunque in questa logica i tre vincitori di quest’anno. Tre veicoli assai diversi tra loro per motorizzazione: un gas, un diesel e un ibrido. Veicoli accomunati dall’aspirazione di abbattere le emissioni inquinanti. Ma, anche, dal voler fare un passo in avanti verso la sicurezza, riducendo l’impatto globale sull’ambiente, senza risultare improponibili per chi deve fare impresa.

Uno sguardo a 360 gradi su tutta la filiera

Istituito e promosso da Vado e Torno, mensile specializzato della Vado e Torno Edizioni. Il Sustainable Truck of the Year ha come target le novità del mondo del camion effettivamente disponibili sul mercato.

L’ambito riconoscimento per le tre categorie (Tractor, Distribution, Van) viene assegnato in base a un concetto di sostenibilità e di efficienza. Concetto che non limita il proprio sguardo alla riduzione delle emissioni, bensì abbraccia a trecentosessanta gradi ogni singolo aspetto inerente l’impatto del veicolo sull’ambiente. Inoltre, sulla qualità della vita delle persone e, più in generale, sulla società. Senza peraltro dimenticare le ricadute in termini di sostenibilità dell’intero ciclo produttivo.

STY 2021, categoria TRACTOR: trionfa l’Iveco S-Way Np 460

Con l’S-Way Np Iveco fissa nuovi punti di riferimento, in termini di rendimento ed efficienza, per i veicoli long run a trazione alternativa. Detto che il metano liquido consente di abbattere del 99 per cento il particolato, del 60 per cento gli NOx e, con l’uso del biogas, il 95 per cento della CO2, l’S-Way di Iveco è non solo l’unico veicolo a gas con un’autonomia di marcia di 1.600 chilometri ma diventa anche il nuovo riferimento per quel che riguarda i consumi: 4,12 chilometri con un chilo di gas.

Sustainable Truck of the Year

Alla prestazione tecnica, ottenuta con il contributo di una cinematica ampiamente collaudata, il motore Cursor 13 di 12,8 litri e 460 cv di potenza dialoga con il cambio automatizzato a 12 marce Hi-Tronix, e di una cabina completamente nuova con Cx migliorato del 12 per cento che favorisce un importante taglio dei consumi (fino al 4 per cento), l’Iveco S-Way Np unisce poi doti e qualità da ammiraglia stradale che innalzano sensibilmente i livelli di comfort per l’autista e di sicurezza per gli altri utenti della strada.

Con la nuova cabina si è creato un ambiente che consente un’ottima fruibilità degli spazi (2.150 mm di altezza libera e un tunnel ridotto a soli 95 mm), ancora più silenzioso sia dentro che fuori (risponde alle norme Piek), mentre ai numerosi sistemi di assistenza alla guida si sono aggiunti servizi di connettività che rendono ancora più sostenibile in trasporto in tutte le sue forme.

STY 2021, categoria DISTRIBUTION: la versatilità del Renault Trucks D Wide 320

Sintesi del know-how e delle esperienze di Renault Trucks nel competitivo e affollato segmento dei medio pesanti, il D Wide fa della versatilità l’arma vincente per la distribuzione sostenibile. Nella sua declinazione più potente, il 6 cilindri da 7,7 litri insieme alla trasmissione Optidrive e alla efficiente gestione elettronica Fuel Eco che comprende anche l’Optiroll offre consumi bassi, quindi basso inquinamento, e costituisce una delle migliori risposte alla mission in ambito regional e alla richiesta di incremento della redditività.

Sustainable Truck of the Year

Con il più recente upgrade del modello, Renault Trucks ha poi spostato ancora più in alto l’asticella per quel che riguarda il ‘driver care’. Alle tradizionali ergonomia e funzionalità, l’ultima release della cabina D Wide aggiunge molti spunti, come il roof con cristallo elettrico e il finestrino del passeggero a scorrimento orizzontale, per rendere più agevole il lavoro dell’autista e migliorarne l’operatività, riducendo lo stress e incrementando di conseguenza la soglia di sicurezza.

Ma si è fatto un deciso passo avanti anche per diminuire l’impatto di veicoli così importanti sulla strada. Con il taglio dei cristalli laterali e la porta Vision si aumenta di molto la visibilità, soprattutto negli angoli morti, mentre la dotazione di sicurezza veramente completa già di serie a cui si aggiunge una serie quasi infinita di optional garantisce la protezione sia dell’autista sia degli utenti deboli della strada.

Sustainable Truck of the Year 2021, nella categoria VAN ecco il Ford Transit mHev

Già il fatto di essere l’unico van ibrido della categoria presente sul mercato, la dice lunga. Con il Transit mHEV, Mild Hybrid Electric Vehicle, Ford accende un faro sulla sostenibilità dell’ultimo miglio accoppiando al 2 litri Ecoblue (proposto nelle declinazioni di 170 e 130 cv) il sistema che recupera energia cinetica dalla frenata immagazzinandola in una batteria da 48 V, dunque con una maggiore capacità rispetto ai 12 V standard, per poi riutilizzarla a supporto delle fasi di spunto all’avviamento, accelerazione, e per i componenti elettrici di bordo.

Transit mHEV riduce così i consumi di carburante mediamente del 3 per cento ma con punte fino all’8 nell’utilizzo prevalente in città, tagliando non ultimo le emissioni di CO2 fino al 10 per cento. Ford innesta dunque la classica ‘marcia in più’ sul fronte della sostenibilità con la versione ibrida di un van che già in quella con trazione classica è al top per quel che riguarda la versatilità dei modelli e delle varianti disponibili, del comfort, della sicurezza e della connettività. Da non dimenticare, infine, che con il più recente upgrade il Transit ha beneficiato di un importante alleggerimento della tara: 50 chili per le versioni con trazione anteriore e 80 per quelle con trazione posteriore.

2020-11-23T21:10:17+01:003 Novembre 2020|Categorie: STY|Tag: |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio