Alla rassegna internazionale di Hannover, che si è svolta dal 20 al 25 settembre, il semirimorchio refrigerato Krone Cool Liner si è mostrato in diverse sfaccettature, con un occhio di riguardo al tema caldo della sostenibilità. A partire da una première mondiale, l’eCool Liner con unità di refrigerazione firmata Celsineo. Un’innovazione che poggia sull’interconnessione di più elementi cruciali: l’eAxis, che consente l’azionamento elettrico attraverso sia la batteria che il recupero di energia in frenata, con l’unità Celsineo completamente elettrica. Alla base della tecnologia c’è l’ormai consolidata partnership tra Krone e Trailer Dynamics per l’elettrificazione dei trailer anche attraverso lo sviluppo dell’assale elettrificato che consente, appunto, di recuperare e riutilizzare l’energia generata in frenata.

Potrebbe interessarti

Krone Cool Liner: i benefici del progetto condiviso con Trailer Dynamics

L’innovativa tecnologia Trailer Dynamics prevede la presenza di una trasmissione elettrica, elemento chiave per il recupero dell’energia. L’assale elettrificato eAxis eroga 490 cavalli di potenza in continuo e fino a 788 cavalli di picco, mentre la batteria dell’eCool Liner può avere capacità fino a 600 kW, a seconda delle esigenze del cliente. Il sistema ad alta tensione da 800 V supporta non solo l’unità di raffreddamento Celsineo, che ha un fabbisogno medio di 15 kW nella zona di congelamento, ma anche la trasmissione elettrica dell’eTrailer. “Il sistema di raffreddamento del Krone eCool Liner può funzionare senza l’ausilio di un motore diesel, riducendo così in modo significativo il consumo di carburante del trattore”, ha commentato Michael W. Nimtsch, co-fondatore e Managing Director di Trailer Dynamics.

Con l’unità elettrica eCool di Carrier

È pensato soprattutto per cicli notturni di consegne, invece, il Krone Cool Liner equipaggiato con unità di refrigerazione eCool fornita da Carrier. Un approccio tecnologico, questo, che si fonda su un sistema, applicato a uno degli assali del semirimorchio, in grado di fornire energia elettrica a un pacco batterie montato nel sottocarro. Il sistema per lo storage di energia ha un peso di 320 chili e utilizza un’unità di controllo smart per fornire energia all’unità di refrigerazione Carrier. Anche in questo caso, quindi, il semirimorchio Cool Liner può funzionare anche senza l’ausilio del motore diesel. Un sistema, questo, che consente di ridurre al minimo il rumore del veicolo refrigerato: ecco perché si adatta molto bene al trasporto notturno, specialmente in ambiente urbano.

KRONE eCoolLiner

Per il trasporto refrigerato multitemperatura

Un’altra delle ‘anime’ sostenibili del Krone Cool Liner che abbiamo potuto ammirare allo IAA Transportation è il Cool Liner Multitemp, pensato per chi ha esigenza di trasportare merci refrigerate con temperature diverse. Tutto progettato all’insegna della flessibilità operativa con una tecnologia di installazione che consente di piazzare gli evaporatori aggiuntivi in diverse posizioni, così da adattarsi alle esigenze degli utilizzatori. Altro benefit, il divisorio Isowall, certificato ATP, che può essere posizionato su tutta la lunghezza del veicolo grazie all’innovativa tecnologia di tecnologia di bilanciamento. Il sistema è anche piuttosto semplice da aprire e chiudere.

Potrebbe interessarti

Krone equipaggia tutti i veicoli refrigerati Cool Liner con il sistema Krone Telematics KSC ProPlus Cool di serie. Il sistema fornisce il monitoraggio della posizione, della porta, dei dati operativi, della temperatura di raffreddamento, dell’unità di refrigerazione, dello stato di accoppiamento e degli eventuali messaggi di errore provenienti dal sistema di frenatura. Inoltre, Krone Telematics KSC ProPlus Cool si occupa della gestione dei documenti: sia lo spedizioniere che l’autista possono collegarsi alla Krone Telematics Box via WiFi e richiedere i documenti desiderati.

In primo piano

DKV LIVE: quando la flotta è a portata di clic

L'avanzato sistema di gestione e tracciamento delle flotte di DKV è una soluzione che rivoluziona la vita dei fleet manager ma anche un sistema tecnologico che incrementa performance, sostenibilità e sicurezza degli autotrasporti.

Articoli correlati