stv

Gaussin, azienda francese tra i leader nella produzione di shunter per piazzali, telai per mezzi aeroportuali e veicoli per la logistica, ha annunciato che la sua nuova gamma di camion elettrici e a idrogeno sarà disegnata da Pininfarina, storica casa italiana di design che ha progettato, sin dalla sua fondazione negli anni ’30, alcune delle più iconiche vetture che hanno solcato le strade del nostro Paese e non solo. I camion Gaussin sono stati sviluppati attorno a due componenti principali. Da una parte la rivoluzionaria piattaforma modulare intelligente alimentata da sistemi a idrogeno o a batteria, presentata lo scorso aprile. Dall’altra un concetto di cabina completamente nuovo, disegnato dallo storico marchio torinese per il comfort e la sicurezza del conducente, capace di integrarsi con l’ambiente in modo silenzioso e intelligente

Questo nuovo design copre tutta la gamma di camion Gaussin, sviluppata grazie alla propria piattaforma modulare elettrica e a idrogeno pronta per la guida autonoma. Una gamma stratificata, che si porrà come nuovo competitor nel settore dei trasporti sostenibili, con motrici classe 8 44 T (4×2, 6×4) con autonomia fino a 1200 km combinando energia elettrica e a idrogeno; camion rigidi per una distribuzione pulita e silenziosa nelle aree urbane; autocarri per edilizia: betoniere, ribaltabili, la gestione dei rifiuti; e infine, per gli appassionati degli sport motoristici, anche il camion da corsa Gaussin H2.

Gaussin e Pininfarina, l’eleganza italiana al servizio della transizione energetica

Pininfarina, facendo leva sulla sua solida esperienza nella mobilità sostenibile, ha creato un’identità progettuale distintiva per la nuova gamma di camion Gaussin, esaltando i valori principali dei prodotti: prestazioni e sostenibilità. Il risultato della collaborazione è un linguaggio di design che darà vita a una famiglia completa di camion innovativi, stabilendo un nuovo standard per il mercato.

«La cabina deve essere allineata alle nuove esigenze di mobilità. Deve essere il collegamento tra il conducente e la sua missione, tra il camion e il suo ambiente. Deve essere pulita, sicura, amichevole ma anche intelligente per funzionare con un alto livello di efficienza e deve avere un design che duri nel tempo. Pininfarina non ha solo disegnato una cabina moderna e dall’aspetto accattivante, ma ha creato una storia transgenerazionale. In Gaussin, ovviamente, stiamo lavorando sulle prestazioni pensate per i nostri clienti, ma anche in favore del pianeta e delle prossime generazioni. Proprio per questo abbiamo scelto di collaborare con Pininfarina», ha sottolineato Christophe Gaussin, CEO del brand francese.

«Siamo felici e orgogliosi di questa collaborazione con GAUSSIN, un attore riconosciuto nella mobilità pulita e innovativa. Il Gruppo Pininfarina è profondamente coinvolto nella progettazione di esperienze utente uniche, che uniscono il mondo fisico e quello digitale attraverso l’estetica e la tecnologia. Siamo convinti che la combinazione del nostro know-how porterà al successo della nuova gamma di camion sviluppata da GAUSSIN», ha affermato Kevin Rice, Chief Creative Officer di Pininfarina.

In primo piano

Articoli correlati