La Stella torna parlare dell’eActros, la versione da distribuzione della nota ammiraglia completamente elettrica, in fase di test da ormai più di due anni. La versione impiegata dall’azienda di trasporti tedesca Logistik Schmitt ha percorso circa 50.000 chilometri totali nella zona settentrionale della Foresta Nera portando a termine 5.000 viaggi con oltre 100.000 unità di carico e spostando nel complesso circa 30.000 tonnellate di merci. Una dimostrazione di forza che, ancora una volta, mette in evidenza quanto i camion elettrici a batteria possano svolgere le stesse attività normalmente affidate ai tradizionali veicoli diesel.

La sperimentazione del mezzo elettrico pesante nella valle del Murg, vicino a Rastatt e Gaggenau, andrà avanti per diversi anni e il progetto prevede anche, in un secondo momento, un confronto tra il concept dell’eActros e quello dei filo-camion di eWayBW, che Daimler però non ha intenzione di produrre. Inoltre, l’eActros dal 2018 viene utilizzato con successo come prototipo anche da molti altri clienti. L’avvio della produzione in serie dell’eActros presso lo stabilimento di Wörth è previsto per quest’anno.

eActros

Mercedes eActros, sulla strada del futuro

Vista l’esperienza positiva, Logistik Schmitt da gennaio di quest’anno sta impiegando l’eActros anche su una nuova tratta più impegnativa che attraversa la B462 e che corrisponde in gran parte alla tratta con linea elettrica aerea per veicoli a pantografo progettata da eWayBW. In base ai piani originali, l’eActros avrebbe dovuto iniziare a percorrere questa tratta dalla metà del 2021, dopo la consegna di una versione migliorata del camion elettrico. Gli esperti di Mercedes-Benz, però, hanno voluto cogliere l’occasione per mettere alla prova il prototipo attuale anche su questo percorso. Essendo alimentato unicamente a batteria, l’eActros offre la massima flessibilità in caso di cambi di percorso dell’ultimo momento.

Attualmente il camion percorre ogni giorno tra 250 e 300 km, quindi oltre 100 km in più rispetto al passato. Inoltre, mentre finora il peso del carico dell’eActros si aggirava intorno a quattro tonnellate, ora sulla tratta aggiuntiva trasporta di solito carichi molto più pesanti. L’impiego dell’eActros sulla nuova tratta è quindi già un primo passo verso il confronto con il concept di eWayBW. Mercedes-Benz Trucks prevede di consegnare il prototipo migliorato pre-serie dell’eActros a Logistik Schmitt entro l’estate di quest’anno. Lo hanno annunciato oggi Mercedes-Benz Trucks e Logistik Schmitt in occasione di un evento digitale svoltosi presso l’Unimog Museum di Gaggenau, proprio nei pressi della B462.

Elettrico vs pantografo, una sfida serrata. Le due tecnologie potranno convivere?

Oltre ai viaggi tra la sede logistica di Logistik Schmitt a Ötigheim e il reparto di Rastatt dello stabilimento Mercedes-Benz di Gaggenau, effettuati dal 2019, l’eActros ora fa la spola anche tra Ötigheim e lo stabilimento Mercedes-Benz di Gaggenau passando dalla B462. Anche su questa nuova tratta Logistik Schmitt utilizza l’eActros al posto dei tradizionali camion diesel. Attualmente, quindi, l’eActros effettua ogni giorno sei viaggi da 14 km ciascuno per Rastatt e sei viaggi da 28 km per Gaggenau, arrivando in totale a 12 viaggi su tre turni. Se si aggiungono poi anche gli spostamenti all’interno delle aree aziendali, la distanza complessiva effettivamente percorsa arriva anche a 300 km al giorno.

«Noi consegniamo ai nostri clienti just in time – ha esordito Rainer Schmitt, Managing Partner di Logistik Schmitt -Quindi, in caso di strade chiuse, cantieri o altri eventi imprevisti, dobbiamo spostarci in modo flessibile su percorsi alternativi e questo con l’eActros e il suo sistema di propulsione elettrico a batteria è assolutamente possibile. Inoltre, in questo modo, possiamo impiegarlo anche su nuove tratte aggiuntive con un breve preavviso. Per la ricarica, invece, possiamo continuare a utilizzare l’infrastruttura esistente perché l’eActros ha bisogno soltanto di una stazione di ricarica».

Il progetto eWayBW, va ricordato, prevede l’elettrificazione del trasporto merci su un tratto della B462 nei pressi di Rastatt attraverso l’adozione in via sperimentale di filo-camion. Nell’ambito del progetto, tuttavia, verranno svolti anche test comparativi in cui l’eActros puramente elettrico a batteria verrà messo a confronto con i filo-camion o i camion a celle a combustibile di altri costruttori.

In primo piano

Articoli correlati