Cnh Industrial (Iveco). Suzanne Heywood nuovo Ceo ad interim, si dimette Mühlhäuser

Aggiornamento 24 marzo 2020

“Cnh Industrial conferma che Hubertus Mühlhäuser ha rassegnato le dimissioni da ceo del gruppo per perseguire altri interessi. “Mühlhäuser aveva anche offerto la sua disponibilità a supportare la società durante la ricerca del proprio successore, ma il Consiglio di Amministrazione ha ritenuto di avere a disposizione esperienza e competenze adeguate e sufficienti e ha pertanto deciso di accogliere le sue dimissioni con effetto immediato”, si legge nella nota del gruppo in risposta a una richiesta di Borsa Italiana. Ieri il titolo Cnh ha indossato la maglia nera mostrando una flessione di quasi il 15%.

Hubertus Mühlhäuser ha rassegnato le proprie dimissioni da amministratore delegato del gruppo CNH IndustrialSuzanne Heywood è stata nominata Ceo ad interim, in corrispondenza dell’avvio del processo di identificazione di una figura che andrà a ricoprire tale ruolo in via definitiva. Heywood è attualmente anche Ceo di Exor, principale azionista del gruppo. Oddone Incisa nominato Cfo. Venerdì scorso il gruppo di Iveco aveva annunciato la sospensione delle attività di assemblaggio in tutta Europa.

cnh industrial

Un amministratore delegato ad interim per CNH Industrial

Il Consiglio di Amministrazione di CNH Industrial annuncia di aver nominato Suzanne Heywood come Acting Chief Executive Officer, oltre al suo ruolo di Presidente del Consiglio di Amministrazione, per guidare l’attività in questo periodo senza precedenti e fino a quando non sarà stato identificato un nuovo CEO permanente attraverso un approfondito processo di ricerca.

Il Consiglio di Amministrazione ha raggiunto una decisione unanime e ha accettato le dimissioni di Hubertus Mühlhäuser dalla carica di amministratore delegato, che ha lasciato il Gruppo con effetto immediato dopo un anno e mezzo (la sua nomina a Ceo è datata settembre 2018. Il Consiglio di Amministrazione ringrazia il signor Mühlhäuser per la sua dedizione alla guida, il servizio e i numerosi contributi forniti durante il suo mandato, si legge nella nota diramata nella prima mattinata di lunedì 23 marzo.

Mühlhäuser ha traghettato il gruppo attraverso la massiccia riorganizzazione interna annunciata a inizio 2019. Nel settembre 2019 è stato presentato business plan 2020 – 2024 che prevede la distinzione di CNH Industrial in due aziende, entrambe quotate in borsa, con scorporo di Iveco ed Fpt dal gruppo.

cnh industrial

Suzanne Heywood, Ceo di Exor

Suzanne Heywood, che è anche Amministratore Delegato di Exor, la holding di casa Agnelli maggiore azionista di CNH Industrial, è Presidente di CNH Industrial dal luglio 2018. Prima di entrare in Exor, è stata Senior Partner di McKinsey & Company, dove ha guidato l’attività di Global Organization Design dello studio, prima di lavorare nel Tesoro del Regno Unito. Suzanne Heywood è anche membro del Consiglio di Amministrazione dell’Economist e Direttore non esecutivo di Chanel. Nel suo ruolo congiunto, presiederà il Comitato Esecutivo Globale del Gruppo per fornire all’azienda una leadership nei prossimi mesi.

Oddone Incisa nuovo CFO

Riunitosi sotto la sua guida, il Consiglio ha anche approvato all’unanimità la nomina di Oddone Incisa a Chief Financial Officer, oltre al suo attuale ruolo di Presidente, Financial Services. Incisa ha iniziato la sua carriera nel Gruppo Fiat nel 1997 presso Fiat Bank in Germania e nel 2001 è stato nominato Chief Financial Officer (CFO) del Banco Fiat, Brasile. Nel 2003 è stato nominato Head of Financial Planning & Analysis, Fidis Retail e FGA Capital, Italia, e nel 2008 è stato nominato CFO di CNH Capital, con sede negli Stati Uniti. Dal 2011 al 2013 ha ricoperto la carica di Amministratore Delegato e Direttore Generale di FGA Capital (ora FCA Bank).

Incisa succede a Max Chiara, Chief Financial and Sustainability Officer uscente, che rimarrà a disposizione per supportare la transizione del nuovo CFO nelle prossime due settimane, quando Chiara lascerà CNH Industrial per assumere un nuovo incarico. “Max è stato un collaboratore leale e stimato durante i suoi 13 anni di permanenza nel Gruppo. Gli auguriamo tutto il meglio per i suoi sforzi futuri” ha dichiarato Suzanne Heywood.

cnh industrial

CNH Industrial verso la divisione in due business

Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre confermato il suo continuo e forte sostegno alla strategia “Transform 2 Win” del Gruppo, elaborata sotto la guida di Mühlhäuser, che comprende lo spin-off degli asset “On-Highway” di CNH Industrial (segmenti veicoli commerciali e powertrain) che saranno elencati accanto agli asset “Off-Highway” del gruppo (agricoltura, edilizia e segmenti speciali). I due business risultanti, distinti e leader a livello mondiale, si concentreranno ciascuno sulla creazione di valore nei rispettivi settori di attività.

Infine, il Consiglio di Amministrazione ha ribadito che la solidità finanziaria del gruppo rimane uno dei suoi punti di forza, si legge ancora nella nota stampa diramata da CNH. Il gruppo annuncerà i risultati del primo trimestre, come previsto, il 6 maggio 2020, tenendo conto di eventuali consigli normativi in merito alle migliori pratiche di rendicontazione finanziaria durante l’emergenza COVID-19.

Suzanne Heywood ha commentato: “Il Consiglio di Amministrazione e tutta la nostra leadership sono uniti nella determinazione di garantire che CNH Industrial emerga ancora più forte dalle enormi sfide dei giorni, delle settimane e dei mesi a venire. Soprattutto, i miei ringraziamenti vanno alle nostre persone eccezionali, ovunque si trovino, che applicano a questo scopo le loro eccezionali capacità, i loro punti di forza e il loro know-how. E va da sé che la loro salute e la loro sicurezza saranno la nostra priorità, perché insieme ci faremo strada verso tempi più normali”.

2020-03-24T12:03:03+01:0023 Marzo 2020|Categorie: TRUCK|Tag: , , , |