Abbiamo usato parole di meritato elogio quando, all’inizio dello scorso anno, sotto esame sul percorso del nostro Supertest, il Renault Trucks T480 firmava un 3,43 km/litro che, oltre ad essere performance di tutto rispetto, superava abbondantemente il 3,17 km/l stabilito un paio di anni prima dalla versione Comfort del pesante stradale francese di pari potenza.

Quella prestazione rimetteva un poco le cose a posto, restituendo in un certo senso il mal tolto. Il T480 Comfort si era infatti misurato sulla distanza del Supertest in una giornata estremamente difficile, complicata dal maltempo, che flagellando di abbondante pioggia gran parte della prova, ne aveva inevitabilmente penalizzato il risultato. Insomma, quel 3,17 km/litro non rendeva giustizia alle doti del pesante della Losanga.

Renault Trucks T480 TC: necessaria la prova del nove

Ecco perchè in quella stessa occasione ci eravamo ripromessi di effettuare necessariamente una nuova verifica da svolgersi questa volta in condizioni, per così dire, più normali. E così è stato. La proverbiale concretezza del pesante di Renault Trucks sarebbe infatti emersa due anni dopo, nel 2021. Nuovo Supertest ma tutt’altro risultato: da 3,17 a 3,43 km/litro, con un balzo davvero notevole. Che meritava e soprattutto giustificava qualche aggettivo di apprezzamento in più.

Ma se tanto mi dà tanto, quale aggettivo dovremmo utilizzare adesso che quella stessa Serie T480, nella versione equipaggiata con motore turbocompound e cabina Sleeper (al posto della High sleeper), ha messo lì un 3,86 km/litro che rappresenta la seconda prestazione assoluta nella storia del nostro Supertest?

renault trucks t480 tc prova

A soli 40 metri dal record assoluto

Ma lasciamo da parte ogni celebrazione verbale. Limitiamoci piuttosto a sottolineare il peso specifico di un risultato col quale il Renault Trucks T480 TC si mette alle spalle la concorrenza tutta, ad eccezione del solo DAF XG plus, anch’esso declinato a 480 cavalli, attuale titolare del primato assoluto della nostra prova con una percorrenza di 3,90 km/litro.

Ciò significa che il pesante stradale della Losanga si è fermato a soli 40 metri dal traguardo più prestigioso, marciando però più speditamente: 77,2 all’ora di media contro i 75,7 dell’olandese. Prestazione notevole, non c’è dubbio. Che rende finanche impietoso il confronto in famiglia con il 3,43 km/litro stabilito dal Serie T di pari potenza. Calcolatrice alla mano, significa infatti che il T480 turbocompound ha allungato la distanza percorsa di ben 430 metri per ogni litro di gasolio consumato.

renault trucks t480 tc prova

Dimostrazione di grande efficienza

Con questo risultato, Renault Trucks sembra quasi voglia sancire l’inizio di una nuova era. Un’era nella quale, alla tradizionale e proverbiale concretezza dei suoi modelli (e qui vogliamo comprendere anche quelli della gamma leggera e media per la distribuzione) condita da listini particolarmente competitivi nel rapporto qualità-prezzo-prestazioni, la Losanga aggiunge ora sostanziosi e sostanziali benefici in termini di maggiore efficienza.

renault trucks t480 tc prova

Se non è una svolta, certo è un qualcosa che le assomiglia. E che probabilmente, azzardiamo, pone oggi il Costruttore francese sotto una diversa luce, protagonista senza se e senza ma di quel cambiamento che non a caso sta già guidando con gli elettrici. Peraltro, guai sarebbe pensare che il traguardo, e qui ci riferiamo espressamente ai modelli con motore diesel, sia stato raggiunto scendendo a compromessi in altre aree del veicolo.

Come proprio il nostro Supertest ha confermato, il T480 TC è in grado di assicurare oltre all’efficienza energetica anche un comfort a bordo di tutto rispetto, tanto che pure le distanze più lunghe si possono affrontare lasciando fuori dalla cabina ogni accenno di stress e senza fastidiosi rumori di ogni genere e natura a martellare le orecchie.

Efficiente, confortevole ma anche pratico e funzionale in tutti i suoi aspetti. Sì, il Renault Trucks T480 TC ha in un sol colpo tagliato drasticamente i consumi e spostato più in alto l’asticella.

Il giudizio di Vado e Torno

A fine test, sul nostro personale taccuino annotiamo due volte il pollice su: per la spaziosità e soprattutto la fruibilità dell’ambiente in cabina, e per il comfort che la Sleeper assicura. Non sono affatto dettagli. Per chi a bordo del pesante della Losanga percorre lunghe tratte, nazionali e non, disporre di un ‘ufficio’ dove la funzionalità e la praticità vanno a braccetto con la comodità, contribuisce certamente ad alleviare le fatiche di ogni trasferta, consentendo al tempo stesso una maggiore concentrazione sulla guida.

Tutto vero quanto sopra, tuttavia è doveroso sottolineare quello che pur non ritenendolo un neo, è certamente una particolarità da considerare. Il riferimento è alla leva, o meglio al selettore del cruise control. Si tratta di una manopola sistemata sulla consolle, alla destra dell’autista, in una posizione che pur non potendosi definire tout-court scomoda, proprio comodissima non è.

In primo piano

DKV LIVE: quando la flotta è a portata di clic

L'avanzato sistema di gestione e tracciamento delle flotte di DKV è una soluzione che rivoluziona la vita dei fleet manager ma anche un sistema tecnologico che incrementa performance, sostenibilità e sicurezza degli autotrasporti.

Articoli correlati