stv
daf1

Non che mancasse di qualità in termini di funzionalità, prestazioni e sicurezza, ma certamente quello che la serie Lf realizza con il model year 2016 annunciato dal Costruttore olandese, rappresenta un deciso balzo in avanti.

Con il nuovo leggero, infatti, Daf alza l’asticella posizionandola a livelli mai toccati prima nella storia di un modello che nelle diverse generazioni succedutesi si confronta sul mercato dal 2001. Peraltro, non è tanto il numero e la quantità di modifiche introdotte a far lievitare doti e qualità del cucciolo orange, quanto il fatto che le stesse, tutte di carattere sostanziale va sottolineato, riguardano in pratica ogni aerea del veicolo.

Con l’introduzione di sette nuovi passi (da 3.000 a 6.900 millimetri), Daf amplia l’offerta e la possibilità di personalizzazione (con il passo più lungo, tra l’altro, si può disporre di un serbatoio del carburante fino a 1.240 litri di capacità). A livello di motore, anche grazie al nuovo software, si è migliorata l’efficienza del 4,5 litri (potenze da 152 a 213 cavalli), mentre il più muscoloso 6,7 litri (potenze da 223 a 314 cavalli) viene ora proposto anche abbinato al cambio automatizzato a 12 marce Zf Astronic.

In cabina l’autista dispone ora dei dati del tachigrafo visualizzati sul display centrale, mentre le luci posteriori a LED, già proposte su Xf e Cf, saranno disponibili a richiesta.

FOTO 6

In primo piano

Articoli correlati