Volvo espande la sua offerta di camion elettrici per il settore construction con configurazioni appositamente progettate dei modelli FM e FMH. Volvo Trucks ha reso i nuovi veicoli flessibili grazie a una varietà di opzioni di cabine, configurazione pacchi batterie, ampia disponibilità di configurazione di assali e di passi, permettendo inoltre di personalizzazione il veicolo e gestire una vasta gamma di operazioni di costruzione.

I nuovi carri hanno una capacità della batteria compresa tra 540 e 180 kWh, con la possibilità di scegliere configurazioni da due a sei pacchi batterie. A questo proposito, Jessica Sandström, Global Product Manager di Volvo Trucks, ha commentato: “Il veicolo può essere configurato in modo da armonizzare il funzionamento effettivo e il percorso. Non portando a bordo più batterie del necessario, il carico utile può aumentare, e quindi anche la produttività”.

“I veicoli da costruzione generalmente percorrono brevi distanze e operano su cicli ripetitivi, per esempio per la consegna di materiali edili nei cantieri di costruzione”, ha aggiunto Sandström. “Questo li rende adatti per l’elettrificazione. I nostri camion elettrici possono essere realizzati su misura per gestire molti di questi incarichi, il che significa che i clienti del settore edile possono ora configurare lo stesso camion che usano oggi nella versione elettrica. Ciò garantisce loro una migliore manovrabilità, livelli di rumorosità ridotti e zero emissioni di gas di scarico”.

Camion elettrici Volvo per il construction, la timeline della produzione

Questo mese inizierà la produzione in serie delle versioni degli FM e FMX con 5 o 6 pacchi batterie, 3 motori elettrici e potenza da 490 kW. A maggio sarà avviata la produzione dei carri con 4 pacchi batterie (360 kWh di capacità), cabina corta e potenza da 330 kW. A settembre, invece, è previsto l’inizio della produzione di serie dei modelli con 2-3 pacchi batterie e capacità d 180 a 270 kWh.

In primo piano

Articoli correlati