Oggi, 15 febbraio, è ufficialmente partita la lettera di messa in mora alla Commissione europea con la quale l’Italia ricorre per la prima volta all’articolo 259 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea, per agire nei confronti dei divieti di circolazione austriaci sull’asse del Brennero.

Un’iniziativa presa dal Governo italiano per agire concretamente contro i divieti definiti unilaterali dell’Austria alla circolazione dei veicoli pesanti lungo l’asse cruciale del Brennero. Divieti che ufficialmente hanno motivazioni ambientali, ma che di certo ostacolano le attività di trasporto degli operatori italiano.

Ricorso sul Brennero, la soddisfazione di ANITA

Soddisfatta, naturalmente, ANITA, da sempre in prima linea sulla questione del Brennero. “Una presa di posizione storica, attuata grazie all’iniziativa e alla tenacia del Ministro Salvini che fin dal suo insediamento ha preso a cuore la difesa dell’economia italiana e della categoria, vessata da anni dal mancato rispetto del principio fondamentale di libera circolazione delle merci da parte di uno Stato membro, con l’inerzia della Commissione, garante dei Trattati europei”, ha detto il Presidente di ANITA, Riccardo Morelli. “Questa iniziativa pone finalmente con forza all’attenzione delle Istituzioni europee la centralità del corridoio del Brennero per il nostro Paese e per l’intera Europa, in quanto l’Italia esporta oltre il 60% della propria produzione attraverso i valichi alpini”.

In primo piano

100 nuovi IVECO S-Way alimentati ad HVO per il gruppo SMET

SMET ha scelto 100 nuovi IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, che saranno consegnati nel corso di quest'anno e destinati ad attività di trasporto lungo l'intero territorio nazionale. I 100 IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, modello AS440S49T/P, sono trattori a due assi dotati di motore Cursor 13...

Transpotec Logitec 2024, i temi chiave e il programma

A meno di un mese da Transpotec Logitec, ecco il programma formativo che animerà le quattro giornate. I temi chiave dell’evento – la transizione energetica, il mercato e le professioni, l’impatto sulla mobilità urbana, l’innovazione e la sicurezza – saranno affrontati attraverso un ricco programma d...

Articoli correlati