Sustainable Tour

Amazon, 80 nuovi posti di lavoro per autotrasportatori con l’apertura del centro di smistamento ad Ancona

Lo slancio del colosso dell’e-commerce, poderoso nell’anno della pandemia, non intende venire meno neanche nel 2021. Amazon ha infatti annunciato l’apertura di un nuovo centro di smistamento nelle Marche, grazie alla riqualificazione di un immobile di 4000 mq a Camerano, nell’anconetano, non lontano dunque dall’Interporto di Jesi. L’apertura del nuovo polo logistico porterà direttamente alla creazione di 40 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato – tra addetti, responsabili e manager – e all’apertura di 80 nuove posizioni per gli autotrasportatori, grazie alla collaborazione con i servizi di trasporto dedicati del colosso di Seattle (Amazon Logistic).

Amazon

Amazon, lo slancio in Italia continua

La struttura, che è ubicata non lontano dalla SS16, è di proprietà della Cantori spa e permetterà ad Amazon di servire in particolar modo la provincia di Ancona e le zone limitrofe. La riqualificazione del fabbricato già esistente verrà effettuata nel solco della filosofia del Climate Pledge, il programma lanciato da Amazon insieme ad altre importanti realtà aziendali per sensibilizzare il mondo industriale ed economico all’abbattimento delle emissioni di CO2.

Un programma che vede il 2040 come data cardine per raggiungere la neutralità climatica, dieci anni prima rispetto alla tabella di marcia dettata dagli accordi di Parigi e che porterà tecnologie all’avanguardia, attente alla sostenibilità e al risparmio energetico (tramite l’installazione degli ultimi ritrovati tecnologico in fatto di impianti di ventilazione, generatori ecc), anche nel nuovo sito di smistamento di Camerano che sarà operativo a partire dalla prossima estate.

Nuovi posti lavoro per la zona di Camerano

Per il sindaco della cittadina marchigiana, Annalisa Del Bello, «l’arrivo di Amazon è un’ottima notizia per Camerano e per l’intera regione, trattandosi del primo deposito nelle Marche», soprattutto in un momento così complicato come quello che l’Italia e il mondo intero stanno vivendo a causa del perdurare della crisi pandemica. Quella di Amazon è una decisione, ha rimarcato Del Bello, che porterà molte opportunità per la zona, tra investimenti e nuovi posti di lavoro.

Lo slancio di Amazon nell’apertura di nuove filiali nel nostro paese si è affiancata ad un’intensa attività a sostegno delle «comunità locali attraverso le donazioni effettuate negli ultimi mesi a sostegno di enti come il Dipartimento della Protezione Civile, la Croce Rossa Italiana e il Banco Alimentare», ha commento Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia, che ha poi ribadito quanto Amazon ritenga «ancora più importante l’annuncio di un nuovo deposito di smistamento in provincia di Ancona per poter garantire ai nostri clienti un servizio ancora più efficiente».

Per quanto riguarda le nuove posizioni manageriali, tecniche e per le funzioni di supporto che avranno direttamente a che fare con il nuovo centro di smistamento è già possibile candidarsi sul sito www.amazon.jobs. Gli operatori di magazzino potranno invece candidarsi nelle prossime settimane. Le posizione lavorative per gli autotrasportatori, che si occuperanno prevalentemente delle consegne dell’ultimo miglio, le posizione aperte verranno rese note sul sito www.logistics.amazon.it., in linea con il pacchetto di servizi forniti dal programma di Amazon per questo tipo di contratti.

2021-02-17T10:26:53+01:0017 Febbraio 2021|Categorie: LOGISTICA|Tag: |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio