Toyota Proace City, il nuovo furgone urbano del colosso giapponese

A un anno dall’anteprima internazionale in occasione del Salone di Birminghan, Toyota lancia sul mercato il Proace City, agile furgonetta con la quale il marchio giapponese intende rafforzare la propria presenza nel segmento dei veicoli commerciali, fino ad oggi presidiato per il costruttore del Sol Levante dal furgone Proace (affiancato, ma nel segmento dei pick-up dal popolare Hilux).

Toyota Proace City, una vocazione urbana

Il nuovo modello, che eredita lo stesso nome del fratello maggiore, sottolineando tuttavia con l’estensione ‘city’ la predisposizione all’utilizzo in ambito urbano, nasce sulla stessa piattaforma del Gruppo Psa dalla quale prendono forma Peugeot Expert e Citroën Berlingo. Dei due popolari best seller, il Toyota Proace City riprende integralmente impostazione e architettura, con ciò caratterizzandosi per le doti di robustezza e versatilità. Per la furgonetta jap si tratta di un ottimo punto di partenza, che nel caso specifico si combina con una gamma ben articolata e capace di corrispondere alle diverse esigenze di corrieri, artigiani, piccole e medie imprese.

Per il mercato italiano due versioni, Short e Long

Sul mercato italiano il Toyota Proace City viene proposto in due diverse versioni, Short e Long. La prima si caratterizza ovviamente per le dimensioni più compatte in termini di ingombro (4.403 mm), un passo di 2.785 mm, una lunghezza di carico di 1.817 mm (che diventano 3.090 sfruttando il sistema Smart Cargo, una pratica apertura alla base della paratia di separazione, all’altezza del sedile passeggero sollevabile, che consente di stivare oggetti lunghi) e un volume all’interno del vano di 3,3 mc (3,8 mc considerando lo Smart Cargo). La versione Long misura invece 4.753 mm di lunghezza per 2.975 mm di passo, ha una lunghezza di carico di 2.167 mm (3.440 mm con Smart Cargo) e una cubatura interna al vano di 3,9 mc estendibile fino a 4,3 mc. La portata del van compatto Toyota è compresa tra 650 e mille chili.

Motore, infotainment e garanzia

Per quanto riguarda la motorizzazione, Proace City si affida per la versione van a un benzina di 1.2 litri di 110 cv in dialogo con un cambio manuale a sei marce, e a tre potenze declinate invece sul quattro cilindri di 1.5 litri: 75, 100, 130 cv (con quest’ultima abbinata al cambio sei marce). L’automatizzato a otto è invece previsto unicamente per le versioni Verso, ovvero trasporto passeggeri.

Ad una gamma che spicca per versatilità e concretezza e beneficia di una garanzia di 5 anni/200 mila chilometri, Proace City fa corrispondere una dotazione da vero modello premium studiata per il massimo benessere a bordo. Nessun compromesso in tema di comfort e sicurezza, e un equipaggiamento completo già a partire dal primo dei tre livelli proposti.

Con la configurazione base sono infatti di serie, oltre alla porta laterale scorrevole e ai cerchi in lega, Pre-collision, Road sign assist, Lane keep assist, Cruise control e Coffee cup warning. Il livello intermedio aggiunge Automatic high beam, Sway warning e un sistema Road sign assist ancora più completo. Mentre scegliendo il top di gamma, si dispone anche di Adaptive cruise control e Blind spot monitor. In tutti i casi, indipendentemente dal livello di allestimento scelto, è attiva la funzione eCall che contatta automaticamente il servizio di emergenza in caso di incidente.

2020-05-19T13:25:00+02:0019 Maggio 2020|Categorie: LIGHT TRUCK|Tag: , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio