Sustainable Tour

Rinviata l’entrata in vigore dei blocchi diesel Euro 4 nel Bacino Padano

L’entrata in vigore dei blocchi diesel Euro 4 per tutti i veicoli, anche pesanti e commerciali, prevista nelle regioni del Bacino Padano è stata rinviata dopo il via libera del Ministero dell’Ambiente Sergio Costa sulla proposta comune che le giunte dei quattro territori – Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna – avevano inviato. La posticipazione dell’entrata in vigore della misure finalizzate alla tutela dell’ambiente, previste a partire dall’11 gennaio 2021 si è resa necessaria, ancora una volta, a causa della crisi pandemica. Perciò, per non provocare ulteriori disagi alla mobilità che, dopo un 2020 difficilissimo, sarà messa ancora a dura prova dalle nuove restrizioni in arrivo, le quattro regioni hanno emanato le rispettive ordinanze di proroga.

blocchi diesel euro 4

Blocco diesel Euro 4, rinviato per evitare ulteriori disagi

I blocchi diesel euro 4 previsti nelle quattro regioni del Bacino Padano, già rinviati dal 1° ottobre 2020 all’11 gennaio 2021, saranno di nuovo sospesi fino alla fine dello Stato di Emergenza, prevista per il 31 gennaio 2021 ma che il Governo provvederà sicuramente a prorogare di qualche mese, considerando il perdurare dei contagi e l’arrivo di nuove stringenti misure per farvi fronte.

Come ribadito per esempio dalla nota della Regione Lombardia (ma le disposizioni delle altre giunte regionali non differiscono di molto) a commento dell’ordinanza numero 675 firmata dal governatore Attilio Fontana, i blocchi diesel euro 4 scatteranno «al termine dell’emergenza sanitaria in corso. In questo modo si vuole favorire maggior sicurezza sui mezzi pubblici contrastandone l’affollamento».

Regione Lombardia, modulata la mobilità dei cittadini

Il documento è stato emanato, prosegue la nota, «a tutela della salute pubblica sul territorio regionale tramite modulazione della mobilità dei cittadini in modo da ridurre il più possibile i rischi di infezione da Covid-19 derivanti da forme di aggregazione». Ulteriori proroghe, in caso di prolungamento dell’emergenza in corso, saranno inserite in nuove ordinanze.

In pratica l’ordinanza lombarda stabilisce che «la misura permanente della limitazione alla circolazione dei veicoli Diesel Euro4, nei comuni in Fascia 1 e nei Comuni con più di 30.000 abitanti in Fascia 2, sia applicata, nel semestre invernale di riferimento, dalla data di cessazione dello stato di emergenza sanitaria».

Blocco diesel Euro 4 sospeso. Proseguono invece le altre limitazioni

«La sospensione – spiega l‘assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo – conferma il lavoro svolto dai presidenti e dagli assessori all’Ambiente delle regioni del Bacino padano, condiviso anche dal ministro dell’Ambiente. Le Regioni del Bacino padano hanno confermato la loro posizione unitaria, non solo sulla mobilità, ma anche sul riscaldamento degli edifici e sulla limitazione delle emissioni in agricoltura».

L’assessore Cattaneo ha ricordato inoltre che «da lunedì 11 gennaio entrano in vigore le misure permanenti previste dal Piano regionale degli interventi per la Qualità dell’aria. Ovvero le limitazioni per i veicoli euro1 benzina in Fascia 1 e Fascia 2 e l’estensione per tutto l’anno delle limitazioni per i veicoli euro3 diesel in Fascia 2”. Sono confermati viceversa i divieti di circolazione dei veicoli euro 0 benzina e euro 0, 1, 2 e 3 diesel: dal lunedì al venerdì, dalle ore 7,30 alle ore 19,30. Dal 1° gennaio al 31 dicembre in Fascia 1 e 2».

2021-01-12T12:15:00+01:0012 Gennaio 2021|Categorie: PRIMOPIANO|Tag: |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio