PSA, a luglio i nuovi van Peugeot, Citroën e Opel. L’elettrificazione dei veicoli commerciali

Con la fusione con FCA alle porte, Groupe PSA lancia una nuova gamma di veicoli commerciali e monovolume di medie dimensioni totalmente elettrici con le stesse capacità di carico, abitabilità, versatilità e sfruttabilità che gli stessi mezzi, ma con powetrain diesel e benzina, già offrono. Molti i benefit in arrivo: zero emissioni, rumore ridotto e basse vibrazioni che garantiranno libero accesso al centro delle grandi città.

PSA

Opel Vivaro-e

Groupe PSA, tante le variabili e gli allestimenti per i nuovi van Peugeot, Opel e Citroën

Peugeot e-Expert ed e-Traveller, Citroën ë-Jumpy ed ë-SpaceTourer, Opel Vivaro-e e Zafira-e Life: questi i nuovi modelli elettrici della nuova generazione di veicoli commerciali PSA, pensati per soddisfare sia le esigenze dei clienti privati che di quelli professionali.

Per ogni nuovo van elettrico ci sarà la possibilità di scegliere tra tre diverse dimensioni e vari tipi di configurazione interna, dal furgone lamierato al monovolume da 5 a 9 posti o persino la versione pianale cabinato, dedicata agli allestimenti. La scelta, ha ribadito PSA, è finalizzata a “lanciare un’offerta coerente con il posizionamento di ciascuno dei suoi Marchi”.

La piattaforma multi-energia EMP2, sviluppata da PSA, con cui sono stati sviluppati i vari modelli, rappresenta la base tecnologica comune a tutte le case del Gruppo. Trasporto di persone e merci a zero emissioni e totale libertà di movimento: questi i concetti chiave della nuova piattaforma di sviluppo.

PSA

Citroën ë-Jumpy

Le caratteristiche tecniche dei nuovi van elettrici

Come nel caso dei veicoli termici, anche nelle versioni elettriche viene mantenuta l’altezza di 1,90 metri, elemento che consente loro di entrare nella stragrande maggioranza dei parcheggi sotterranei urbani: si tratta di un’operazione che oltre il 50% degli autisti di van effettua almeno tre volte a settimana.

136 CV con una coppia di 260 Nm: questa invece la potenza massima che i nuovi van elettrici PSA riusciranno a sprigionare, con una velocità massima di 130 km/h. L’autonomia varierà, ovviamente, in base alla capacità della batteria adottata: per esempio, secondo le prove effettuate con lo standard WLTP, con quella da 50 kWh potrà arrivare fino 220 Km, mentre con quella da 75 kWh si arriva a 320 Km. Senza dubbio cifre ragguardevoli che, almeno sulla carta, dovrebbero garantire agli operatori dell’ultimo miglio giornate lavorative senza interruzioni per le ricarica.

Il carico utile di questi veicoli coincide, come già sottolineato per i motori, con quello delle loro versioni benzina e Diesel: fino a 1.250 kg, con la possibilità di rimorchiare fino a 1.000 kg aggiuntivi e un volume di carico che può raggiungere 6,6 m3. Allo stesso modo, si può scegliere tra tre diverse lunghezze, come nella gamma termica: 4,61 m., 4,96 m. e 5,31 m. PSA e i suoi Marchi hanno inoltre fatto sapere che trattative per allestimenti personalizzati, adattabili alle esigenze più disparate, sono in corso in tutta Europa.

Insomma un’elettrificazione dell’offerta di veicoli commerciali poderosa quella di PSA che verrà completata, nei prossimi 18 mesi, con il lancio delle versioni elettriche dei van compatti, come Peugeot Partner e Rifter, Citroën Berlingo e Opel Combo, e dei suoi furgoni di grandi dimensioni, come Peugeot Boxer, Citroën Jumper e Opel Movano.

Peugeot e-Expert

2020-06-26T12:01:54+02:0026 Giugno 2020|Categorie: LIGHT TRUCK|Tag: |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio