Real Trailer Krone

Nissan NV250, la sostanza prima di tutto. La prova su strada

Nissan NV250

Un nuovo modello che si affaccia per la prima volta sul mercato, indipendentemente dalla taglia, suscita sempre curiosità. Anche quando, leggendo tra le righe delle immancabili anticipazioni più o meno ufficiali (e più o meno volute) che lo precedono, è possibile ben prima del debutto farsi un’idea abbastanza precisa su forme, linee e design del nuovo veicolo. Il Nissan Nv250, fresco di battesimo nelle concessionarie del marchio jap, dove è arrivato lo scorso autunno, non sfugge alla consuetudine. Chiamato a sostituire in gamma la furgonetta Nv200 (soltanto però le versioni con motore termico, mentre l’elettrico e-Nv 200 rimane inamovibile nel suo ruolo di portabandiera della mobilità sostenibile zero emission), il van compatto Nissan Nv250 nasce nell’ambito dell’Alleanza Renault-Nissan, prendendo forma sulla stessa piattaforma del Kangoo.

Nissan NV250, uno sfidante da temere

Il fatto che della popolare furgonetta francese sia stretto parente, non significa affatto che l’Nv250 sia anche destinato a vivere di luce riflessa. Nient’affatto. Il van compatto di Nissan brilla di luce propria. Personalità e carattere non mancano, insieme a una serie di segni distintivi, il frontale in primis, che allineano il van al family feeling del Marchio. Ma non è certo solo per questo che il van Nissan si annuncia per tutta la qualificata (e numerosa) concorrenza un avversario da temere. C’è dell’altro, e molto più sostanzioso. Ad esempio, una gamma che pur non ampissima, con versioni declinate in due passi (2.697 e 3.081 mm), altrettante lunghezze (4.282 e 4.666 mm) e potenze (95 e 115 cv), mostra grande concretezza centrando perfettamente le esigenze della mission quotidiana in ambito urbano.

Nissan NV250

Garanzia di 5 anni, come un tesoretto

E poi una dotazione di serie, che per quanto essenziale, mette sul piatto della bilancia Esp, Grip control e Hill start assist. Non ultimo, intervalli di manutenzione ogni 24 mesi o 40 mila chilometri, e la garanzia di cinque anni o 160 mila chilometri valida in tutta Europa. Un tesoretto che la dice lunga sulla qualità firmata Nissan.

La meccanica

La tradizione non si smentisce: impostazione da autentico mattatore della città per il van compatto della Nissan. Alla praticità degli interni e alla spaziosità di un vano di carico che offre comoda accessibilità anche grazie alla porta scorrevole sul lato destro, combinata con il doppio battente posteriore, corrisponde sotto la pelle un’impostazione principalmente mirata alla robustezza e alla solidità, qualità imprescindibili anche per i leggeri sotto le 3,5 ton. La collaudata piattaforma da cui nasce il compatto firmato Nissan, dotato di scocca autoportante e trazione anteriore, rappresenta in questo senso una garanzia. In effetti, già guardando alle sue forme, in particolare alla linea del frontale caratterizzata dall’ampio fascione che integra la calandra arrivando a sostenere i fari a goccia, la sensazione di robustezza è immediatamente percepibile.

Nissan NV250

Un cuore che sa essere brillante

Tuttavia, non è soltanto per questo che l’erede dell’Nv200 passa l’esame in scioltezza. A convincere è soprattutto il comportamento dinamico. Su strada, infatti, il Nissan Nv250 si fa apprezzare per stabilità e bilanciamento, a carico o a scarico indifferentemente. Agile e disinvolto sempre. Merito della catena cinematica e dell’affiatamento tra il quattro cilindri di 95 cv (potenza d’entrata tra le due disponibili per il van: l’altra è il 115 cv) e le 6 marce del cambio manuale. Un’intesa che consente una marcia anche brillante malgrado la cavalleria non abbondantissima, e che grazie alla presenza dei vari Abs ed Esp non abbassa mai la guardia in tema di sicurezza.

Nissan NV250: il giudizio di Vet

Giri la chiave nel quadro, metti in moto e non ci vuole molto a capire che tra le mani hai un autentico mattatore della città. Una manciata di chilometri sono sufficienti. È agile e maneggevole, ma viste le dimensioni, questo te lo aspetti. È pure brillante, malgrado una potenza non stellare. A bordo tocchi con mano cosa significa funzionalità e praticità, e con una portata di 660 chili (la versione L1) centra senza problemi l’obiettivo della mission. Sì, l’Nv 250 piace e convince.

Le nostre impressioni di guida, corredate da grafici, approfondimenti e tabelle riassuntive possono essere consultate più dettagliatamente sul numero di settembre di Vado e Torno, sfogliabile per tutti i nostri lettori a questo indirizzo.

2020-09-08T09:49:02+02:008 Settembre 2020|Categorie: PROVE|Tag: |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio