Sustainable Tour

Martin Daum (Daimler Trucks) è stato nominato presidente della sezione veicoli commerciali di ACEA

Martin Daum, l’AD di di Daimler Truck, è stato nominato nuovo presidente della sezione veicoli commerciali dell’Associazione europea dei costruttori di automobili (ACEA), la sigla che riunisce i maggiori attori del mondo automotive europeo, tra cui i produttori di camion, furgoni e autobus. Tra di loro figurano DAF Trucks, Daimler Trucks, Ford Trucks, IVECO, MAN Truck & Bus, Scania e Volvo Group.

Il CdA di ACEA elegge il suo presidente su base annuale. Martin Daum andrà dunque a ricoprire la carica che nel 2020 era stata gestita da Henrik Henriksson, CEO di Scania.

Martin Daum

Martin Daum: “cambiamento climatico priorità numero uno”

“Il cambiamento climatico è in cima all’agenda dell’industria dei veicoli commerciali ed è la sfida più importante per l’umanità e l’economia globale”, ha dichiarato Daum. Importanza ribadita non solo dai nuovi obiettivi del Green Deal Europeo, ancora più stringenti rispetto al passato (con la riduzione prevista di emissioni di carbonio che è passata dal 40% al 55% entro il 2030), ma anche dalle imponenti alleanze che i produttori stanno stringendo per lo sviluppo delle soluzioni motoristiche e infrastrutturali del futuro, come quelle che alcuni produttori di veicoli pesanti – tra cui anche Daimler – hanno stretto con alcune società energetiche per la creazione di sistemi propulsivi a idrogeno per camion e della relativa infrastruttura di supporto.

Un’industria, quella automotive, che nella sola UE da lavoro a 14,6 milioni di cittadini direttamente e indirettamente (per esempio per l’indotto e per i produttori OEM), rappresentando il 6,7% di tutti i posti di lavoro dell’UE.

Il punto di arrivo è la neutralità climatica entro il 2050

“La nostra priorità numero uno quest’anno è quella di lavorare con i responsabili politici per spianare la strada a un trasporto stradale a zero emissioni – ha proseguito Daum -. E’ un processo che deve accelerare, poiché i nostri clienti impiegano ancora troppo tempo per rinnovare completamente le loro flotte (circa dieci anni). L’obiettivo finale è quello di riuscire ad avere un settore del trasporto merci su strada completamente neutrale dal punto di vista delle emissioni di CO2 entro il 2050”.

“La trasformazione del nostro settore verso la neutralità del carbonio sarà senza precedenti, sia per velocità che per dimensioni”, ha sottolineato Daum, tornado poi anche sulla questione legata all’idrogeno.

“Siamo pronti a lavorare insieme a tutte le parti interessate per attuare una chiara tabella di marcia che includa la diffusione di infrastrutture di ricarica adatte ai camion e di rifornimento di idrogeno, e un quadro politico che renda le tecnologie a zero emissioni la migliore opzione per i nostri clienti.”

Martin Daum, una vita spesa in Daimler

Martin Daum, oltre a guidare Daimler Truck AG, è anche membro del CdA di Daimler AG, la casa madre dell’intero Gruppo della Stella.
Dopo aver conseguito un master in studi economici presso l’Università di Mannheim, la sua carriera in Daimler è iniziata nel 1987. Dopo diverse posizioni dirigenziali nel settore delle vendite e del marketing, nel 2002 è diventato membro del comitato esecutivo di Mercedes-Benz Trucks in Europa. Carica a cui è seguita nel 2009 la nomina Presidente e CEO di Daimler Trucks North America e delle sue società affiliate. Fino all’attuale ruolo

2021-01-22T13:13:03+01:0022 Gennaio 2021|Categorie: EVENTI|Tag: |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio