Nonostante l’anno finanziario appena trascorso (2022/23) sia stato un periodo da record, con 3,2 miliardi di fatturato complessivo, Krone annuncia la volontà di tagliare i costi operativi per fronteggiare un periodo che si prevede alquanto complesso. Questa la comunicazione fatta dal costruttore di trailer (attivo peraltro anche in ambito agricolo).

Proprio la grande incertezza che stanno vivendo gli agricoltori in diversi Paesi europei, ma anche in parte le aziende di trasporto, riguardo a nuovi investimenti e all’esplosione dei costi sta costringendo l’azienda familiare dell’Emsland a pianificare consistenti ‘saving’ in tutte le aree di attività.

I primi effetti sugli stabilimenti del Gruppo Krone

“Il Gruppo Krone rimane stabile, indipendente e gestito dalla famiglia proprietaria dell’azienda, ma deve rispondere alle difficoltà emergenti. Per questo motivo, le prime aree dei siti in Bassa Sassonia sono già passate al lavoro a orario ridotto e altre parti dell’azienda stanno esaminando questa possibilità a causa della stagnazione delle aspettative di mercato, in particolare nel mercato nazionale, altrimenti forte“.

Potrebbe interessarti

“La situazione attuale impone la necessità di mantenere la nostra flessibilità e adattabilità ai cambiamenti tecnologici per garantire un successo a lungo termine”, ha dichiarato David Frink, CEO della Bernard Krone Holding SE & Co. KG. “Desideriamo ringraziare tutti i nostri stakeholder per il loro continuo sostegno e la loro fiducia in questi tempi difficili. Il Gruppo Krone è determinato a utilizzare le difficoltà di oggi come un’opportunità di crescita e di rafforzamento per creare valore sostenibile per le generazioni a venire.”

“L’eccezionale situazione economica dell’anno scorso, con un continuo aumento delle vendite, alimentato dal grande sostegno dei nostri clienti, dallo straordinario impegno dei nostri dipendenti e dalle solide relazioni con i nostri partner finanziari, è in netto contrasto con le sfide attuali. Il Gruppo Krone è riuscito a consolidare la propria posizione di forza investendo strategicamente in tecnologie future e nell’automazione, che hanno contribuito in modo decisivo ad aumentare l’efficienza e la gestione della qualità. Gli investimenti, come quelli nel nuovo centro ricambi di Spelle e nella produzione robotizzata, rappresentano importanti pietre miliari per il nostro futuro”, ha aggiunto Bernard Krone, Presidente del Supervisory Board di Krone.

In primo piano

100 nuovi IVECO S-Way alimentati ad HVO per il gruppo SMET

SMET ha scelto 100 nuovi IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, che saranno consegnati nel corso di quest'anno e destinati ad attività di trasporto lungo l'intero territorio nazionale. I 100 IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, modello AS440S49T/P, sono trattori a due assi dotati di motore Cursor 13...

Transpotec Logitec 2024, i temi chiave e il programma

A meno di un mese da Transpotec Logitec, ecco il programma formativo che animerà le quattro giornate. I temi chiave dell’evento – la transizione energetica, il mercato e le professioni, l’impatto sulla mobilità urbana, l’innovazione e la sicurezza – saranno affrontati attraverso un ricco programma d...

Articoli correlati