IVECO e Air Liquide, leader mondiale nei gas, nelle tecnologie e nei servizi per l’industria e la sanità, hanno firmato un memorandum d’intesa per potenziare le strategie legate alla mobilità a idrogeno in Europa. Una tematica in cui l’azienda energetica può considerarsi pioniera, avendo costruito la prima stazione di rifornimento di questo tipo nel Vecchio Continente.

La partnership contribuirà a rendere reale la mobilità pulita sfruttando le competenze complementari delle due società, in particolare l’esperienza unica di Air Liquide lungo l’intera catena del valore dell’idrogeno, dalla produzione e stoccaggio alla distribuzione, e il patrimonio di conoscenze di IVECO quale fornitore di soluzioni di trasporto avanzate, sostenibili e pulite.

IVECO e Air Liquide, una collaborazione nel solco del progetto HyAMMED

Entrambi i partner dedicheranno mezzi e risorse allo studio del lancio di veicoli pesanti elettrici a celle a combustibile per il lungo raggio, insieme all’installazione di una rete di stazioni di rifornimento di idrogeno rinnovabile o a basse emissioni di carbonio lungo i principali corridoi di trasporto transeuropei. In parallelo, entrambe le società promuoveranno congiuntamente iniziative per incoraggiare la mobilità a idrogeno, coinvolgendo tutte le parti interessate dell’intera catena del valore.

Questa partnership è in linea con la collaborazione che le due aziende hanno in corso nel progetto HyAMMED (Hydrogène à Aix-Marseille pour une Mobilité Ecologie et Durable) nel sud della Francia, per sviluppare la prima flotta europea di camion elettrici a celle a combustibile da 44 tonnellate associati alla prima stazione di rifornimento di idrogeno ad alta pressione da 1 tonnellata/giorno, con l’obiettivo di decarbonizzare la mobilità delle merci a lungo raggio in Europa.

I commenti

“Siamo impegnati nello sviluppo di un’economia dell’idrogeno e siamo entusiasti di collaborare con Air Liquide nella ricerca del modo più efficace per fornire agli operatori questo carburante alternativo sostenibile”, ha commentato Luca Sra, Presidente designato della Business Unit Truck di Iveco Group. “È essenziale che ci concentriamo tutti sul raggiungimento degli obiettivi globali di zero emissioni nette di CO2, lavorando insieme per spingere l’industria a raggiungere questo obiettivo più velocemente”.

Matthieu Giard, Vice Presidente, membro del Comitato Esecutivo che supervisiona le attività idrogeno di Air Liquide, ha dichiarato: “L’idrogeno può contribuire in modo significativo alla riduzione delle emissioni del settore dei trasporti, poiché è particolarmente adatto per i veicoli pesanti a lungo raggio. Air Liquide è lieta di unire le forze con un leader come IVECO per esplorare le modalità con cui avviare questa rivoluzione. In linea con i suoi obiettivi di sostenibilità, Air Liquide agisce per favorire lo sviluppo degli ecosistemi dell’idrogeno e per contribuire alla nascita di una società a basse emissioni di carbonio”.

In primo piano

Articoli correlati

Volvo amplia l’offerta di camion alimentabili a biodiesel

Il B100 è ora disponibile per un'ampia selezione di motori nei modelli Volvo FL, FE, FM, FMX, FH e FH16. L'attuale gamma di camion Volvo per impieghi medi e pesanti viene oggi offerta con motorizzazioni alimentate a diesel, biodiesel, HVO, CNG (gas naturale compresso), LNG (gas naturale liquefatto),...