stv

La Casa dell’Ovale Blu ha consegnato il primo Ford Transit Custom Plug-In Hybrid refrigerato a Nieddittas, azienda specializzata nel settore ittico. Il veicolo oggetto della fornitura è allestito con la prima unità frigorifera integrata cento per cento elettrica, Kerstner e-CoolJet106, cuore pulsante della configurazione, sviluppata da Lamberet, produttore di allestimenti per la temperatura controllata, dedicata ai professionisti che operano in ambito urbano. La cerimonia di consegna del Ford Transit Custompresso il FordStore e Transit Centre Ambrostore.

Ford Transit Custom, ora con tecnologia ibrida per il trasporto refrigerato

Il veicolo con tecnologia ibrida ricaricabile assicura fino a 56km di percorrenza in modalità 100% elettrica e grazie, all’unità endotermica 1.0 Ecoboost, utilizzata esclusivamente come range extender, può arrivare a superare i 500 km di autonomia. Senza alcun compromesso in termini di portata utile (830 g), volume di carico (3,9m3) e funzionalità, grazie ad un accurato posizionamento sotto il pianale delle batterie agli ioni di litio da 13.6 kw, i principali vantaggi della tecnologia Plug-In Hybrid sono la possibilità di viaggiare a zero emissioni quando serve, nessuna ansia da ricarica perché il motore termico ricarica le batterie.

Grazie alla presa situata all’interno del paraurti anteriore, il Transit Custom Plug-In Hybrid può essere ricaricato sia con un alimentatore domestico da 240 volt e 10 amp, che permette di ottenere una carica completa in 4.3 ore, sia con un alimentatore industriale tipo 2 AC, che riduce il tempo a 2.7 ore. Inoltre, è possibile recuperare energia grazie al sistema di ricarica rigenerativa quando il veicolo decelera o frena.

Ford Transit Custom

Con Lamberet per i trasporti specializzati

Ford Custom Plug-In Hybrid a temperatura controllata beneficia del noto sistema Easyfit by Lamberet, che assicura il massimo isolamento termico, salvaguardando portata e spazio del furgone: compressore e condensatore sono sotto telaio, al posto della ruota di scorta, praticamente invisibili; un evaporatore ultrapiatto è integrato nel tetto all’interno del vano di carico, risultando anch’esso invisibile sia dall’interno sia dall’esterno; la refrigerazione coibentazione viene assicurata attraverso apposite fessure per il passaggio del freddo. Il gruppo frigorifero è un Kerstner (marchio del Gruppo Lamberet) Cooljet 106 A, prima unità frigo integrata cento per cento elettrica, in grado di assicurare freddo positivo (8-12 e 15-25 gradi) fino a un massimo di 5 m3, quindi, per furgoni di piccole e medie dimensioni.

“Il consumo energetico – spiega Ismaele Iaconi, Sales & Marketing Director Lamberet Italia – è pari a 45 ampère, praticamente meno di quanto occorre per alimentare il condizionatore del veicolo. Grazie al rendimento elevato in termini di raffreddamento, non si registrano picchi di richieste di energia. Quindi, la configurazione non va a impattare sull’autonomia del veicolo. Il risultato ottenuto è duplice: il furgone resta inalterato nella sua capacità di portata e nelle sue performance in termini di percorrenza a zero emissioni”.

In primo piano

Articoli correlati