European Truck Racing, il silenzio assordante della griglia di partenza

Saltata la gara di apertura dell’European Truck Racing in Ungheria, posticipata a giugno, ora spetta al circuito di Misano, nel riminese, alzare il sipario su una stagione dominata dall’assoluta incertezza, la stessa che ha travolto un mondo che si credeva intoccabile e a cui è bastato un nemico microscopico e invisibile, il più subdolo, per capitolare nella quarantena e nel silenzio, quello che ha invaso locali, strade e perfino la griglia di partenza delle eventi sportivi motoristici. Sulla carta l’appuntamento italiano è previsto per il 23-24 maggio: riusciremo a vedere la bandiera a scacchi sventolare, almeno sugli schermi con un evento a porte chiuse, o salterà tutto, di nuovo? Difficile a dirsi considerata la costante evoluzione della pandemia di Covid-19.

European Truck Racing

European Truck Racing, tra tradizione e futuro

A marzo pensavamo di introdurre la stagione di corse 2020 dell’Eurotruck Racing, cominciando naturalmente dal calendario. Otto le gare in programma, otto le nazioni ospitanti. Meno degli appuntamenti del 2019, considerando l’autorevolezza, il prestigio e l’immagine di un campionato non certo ai fasti di un tempo ma pur sempre in grado di assicurare un ottimo spettacolo. In questo senso l’Iveco Stralis 440 con motorizzazione Cursor 13 da 1.180 cavalli e il suo pilota Jochen Hahn hanno sicuramente aiutato: 18 gare vinte su 30, una stagione da record che ha visto tutti gli altri competitor, da MAN a Freightliner, fare a sportellate per raccogliere le briciole.

Il circus trucks aprirà in Italia?

La gara d’Ungheria del 25 aprile all’Hungaroring avrebbe rappresentato l’apertura del campionato: ora è diventata il terzo appuntamento del circus dell’European Truck Racing, ed è stata ricollocata tra il 13 e il 14 giugno, dopo quella in Slovacchia. Date che, almeno in teoria, dovrebbero offrire una maggiore garanzia per lo svolgimento, ma che in realtà non assicurano ancora nulla. Con lo spostamento della gara ungherese, spetterebbe a Misano aprire la stagione dei coloratissimi bolidi da mille cavalli. Il condizionale è tuttavia d’obbligo.

Infatti, considerata la situazione generale in Italia e in Europa, e non soltanto dal punto di vista delle restrizioni imposte, anche la tappa prevista a Misano, nel weekend del 23 e 24, potrebbe essere a forte rischio. Al momento, tuttavia, nessuna indicazione contraria è pervenuta. Il calendario resta confermato: otto round (di quattro gare ciascuno) da maggio a ottobre. Prima gara, appunto, a Misano e poi via fino al tradizionale appuntamento finale al Jarama, in Spagna. Purtroppo non c’è nulla che lasci pensare che così sarà.

Il programma dell’Eurotruck Racing, tutte le date

Ridefinito il programma del campionato europeo camion. Con l’annullamento della gara ungherese inizialmente prevista per fine aprile, toccherà a Misano accendere i motori dei potenti e colorati due assi da mille cavalli. Le gare in calendario rimangono ufficialmente otto, e fatto salvo il ricollocamento dell’Hungaroring a metà giugno, al momento non sono state comunicate ulteriori variazioni di date.

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio