È una sinergia all’insegna della sostenibilità ambientale e della decarbonizzazione quella che caratterizza la rinnovata collaborazione tra Electrolux Group, Favaro Servizi e Volvo Trucks. Le tre aziende, unite dal filo conduttore della logistica e della mobilità sostenibili, con decennali e reciproci rapporti di fornitura, hanno scelto di spingere ulteriormente sull’acceleratore con un’operazione che guida il futuro.

Da ottobre 2023 sulle strade del Veneto, dove hanno sede sia uno stabilimento di Electrolux Group sia Favaro Servizi, macina chilometri il veicolo Volvo FM Electric. Si tratta di un trattore FM Electric due assi, 44 ton, 490 kW (666 CV) di potenza continua, 6 pacchi batterie, per un totale di 540 kWh di potenza nominale installata, configurato ed ottimizzato per essere particolarmente adatto alla specifica missione di trasporto. Rumorosità assente, zero emissioni allo scarico, eccellente ergonomia e visibilità, sono solo alcune delle principali caratteristiche del mezzo. Un veicolo tailor-made, disegnato sulle esigenze del cliente a seguito di un progetto sviluppato a più mani.

“Questo progetto è una delle reali attività che mostrano il nostro impegno costante nel proporre e realizzare soluzioni nuove e complete volte a ridurre l’impatto ambientale delle nostre attività: guidare il cambiamento verso un futuro più sostenibile ad emissione zero è una delle nostre missioni” ha dichiarato Sabrina Loner, Emob-Product- Homologation Director. “La chiave è saper lavorare in sinergia, cliente, committenza, costruttore, CPO ecc., con un coinvolgimento concreto e fattivo di tutti fin dalle prime fasi di sviluppo del progetto”.

Al nuovo veicolo il compito di eseguire per quattro volte al giorno gli “electric shuttle”, i navettaggi, che prima erano eseguiti da un mezzo alimentato a diesel da Fontanelle a Susegana, nel trevigiano. Mezzo che viene caricato con energia elettrica 100% proveniente da fonti rinnovabili.

210 km al giorno percorsi (oltre 45.000 all’anno), un consumo medio di 1,28 kWh/km, senza produrre alcuna emissione climalterante in atmosfera, ottime prestazioni che garantiscono un’elevata produttività nella specifica missione operativa e non ultimo un ambiente di lavoro per l’autista meno stressante. Positivo anche l’impatto sulla guida per cui, proprio grazie alla silenziosità del mezzo, il conducente conclude la giornata meno stanco e stressato.

Aggiunge l’amministratore delegato di Favaro Servizi, Maurizio Favaro: “Da anni siamo impegnati nella decarbonizzazione con azioni complementari su più fronti. Questo mezzo non solo ci consente di continuare a svolgere con regolarità e affidabilità un servizio per un cliente come Electrolux Group che da 40 anni ci dà fiducia, ma ci permette di farlo in una modalità completamente green e senza inquinare. Con questa acquisizione proseguiamo nella strada già tracciata verso la decarbonizzazione: un percorso che intendiamo continuare nel prossimo futuro con ulteriori investimenti in mezzi a zero emissioni”.

Oggi quasi la totalità dei mezzi sono Euro 6, alimentati in purezza con biofuel HVO (olio vegetale idrogenato) prodotto con il 100% da materie prime rinnovabili. A testimoniarlo i numeri con circa 400 mila litri/mese di biofuel utilizzati per 1.400.000 km al mese percorsi dai mezzi alimentati a HVO della flotta aziendale. Dati che hanno permesso a Favaro Servizi di ottenere la certificazione di decarbonizzazione dell’80% di emissioni di CO2 in atmosfera con una riduzione di CO2 pari a circa 930 tonnellate/mese.

“L’elettrificazione dei veicoli è un driver importante nella nostra transizione verso una logistica sempre più sostenibile e in generale verso il raggiungimento di emissioni nette zero entro il 2050. Fondamentale è la collaborazione con partner, come Favaro Servizi e Volvo Trucks, che dimostrano costantemente una forte propensione all’innovazione, sia in termini di operatività che di semplificazione dei processi”, dichiara Cinzia Pasut, Primary Transportation Purchasing Manager di Electrolux Group.

In primo piano

Articoli correlati

L’editor francese TDI apre una filiale in Italia

TDI, leader francese nelle soluzioni software di gestione dei trasporti (CMS), ha annunciato il suo arrivo in Italia con l’apertura di un ufficio commerciale a Milano. Il Country Manager a capo della filiale italiana dell’editor è Matteo Moretto, con 23 anni di esperienza nel settore dei trasporti....