“Il rischio di collasso del sistema dei trasporti e logistico per la carenza ormai entrata in fase acuta di autisti e conducenti di Tir ha ormai sforato il tetto dell’emergenza nazionale”. Nonostante gli incentivi per le patenti e la formazione nel settore dell’autotrasporto inseriti nel DL Infrastrutture, le parole di Trasportounito sulla carenza autisti lasciano trasparire grande preoccupazione per la gravità di una situazione “che rischia di minare l’intero sistema economico italiano”.

Ed è proprio per questo motivo che oltre alla denuncia delle problematiche, l’associazione di categoria ha lanciato una proposte per arginare i danni della carenza autisti: “realizzare l’addestramento di nuovi conducenti di veicoli industriali nell’ambito di identificate imprese-scuola, previa acquisizione dell’abilitazione alla guida e superamento dell’esame CQC”.

Trasportounito, sul tavolo le proposte per risolvere la carenza autisti

Questa è la proposta centrale di un progetto articolato che l’associazione Trasportounito ha depositato sul tavolo della “commissione conducenti” recentemente costituita, presso l’Albo degli Autotrasportatori, su indicazione del Viceministro.

Secondo il Segretario Generale di Trasportounito, Maurizio Longo, l’emergenza impone provvedimenti immediati. “La complessità del problema – ha sottolineato Longo – deve necessariamente prevedere interventi articolati finalizzati ad una diversa concezione dell’addestramento e di gestione amministrativa anche per quanto riguarda i potenziali conducenti extracomunitari”. E la proposta prevede un vero e proprio protocollo contenente modifiche normative, incentivi economici e procedure ministeriali dedicate fra le quali, a titolo esemplificativo, occorrono:

  • Incentivi per la costituzione di “imprese-scuola” accreditate, in grado di realizzare formazione pratica di guida ai nuovi conducenti;
  • Eliminazione dell’obbligatorietà del corso iniziale CQC consentendo la contemporaneità dell’esame CQC con quello della patente di guida;
  • Programmi formativi semplificati in logica digitale;
  • Uffici dedicati alla gestione amministrativa per i potenziali conducenti extra comunitari;
  • Procedure preferenziali per le patenti professionali nell’ambito della motorizzazione;
  • Eliminazione del contributo del reddito di cittadinanza a tutti i soggetti detentori della patente di categoria “C”.

In primo piano

RT Rent Srl: nasce un nuovo servizio nel gruppo Realtrailer

Annunciata dall'AD Stefano Savazzi, la nuova società del gruppo è dedicata al noleggio di semirimorchi nuovi e usati. RT Rent, che vedrà la direzione commerciale di Roberto Orlando, già direttore commerciale della stessa Realtrailer, parte con una flotta iniziale di semirimorchi selezionati tra i tr...

[Video] DAF XB: agile e versatile in versione cabinato

L’XB è l’ultima, ma solo in ordine di tempo, declinazione della fortunata New Generation di DAF. Un veicolo pensato soprattutto per applicazioni di corto e medio raggio che si presta a svariate tipologie di allestimento, grazie a uno sforzo ingegneristico notevole per agevolare il lavoro degli alles...

Articoli correlati

Brennero e ponte Lueg, una questione irrisolta

Ancora una volta la decisione è stata presa in modo unilaterale dall’Austria, pur trattandosi di un corridoio europeo della rete TEN-T. Per questo motivo le associazioni dell’autotrasporto hanno inviato una lettera-appello al ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini.

Incentivi nuova Sabatini, le domande dal 1° ottobre 2024 

Per usufruire degli incentivi previsti dalla nuova Sabatini, sarà possibile inviare la domanda dal 1° ottobre. La nuova Sabatini, regolamentata dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy (MIMIT), è finalizzata a sostenere i programmi di investimento e i processi di capitalizzazione delle piccol...