Nissan elettric

Nissan ha inaugurato quattro nuove colonnine di ricarica rapida per veicoli 100 per cento elettrici presso le proprie concessionarie ‘Autoveicoli Erzelli’ di Genova, ‘Ceccato Automobili’ di Vicenza, ‘Chiappetta Motori’ di Rende (Cosenza) e ‘Comer Sud’ di Catania. Con queste quattro installazioni, salgono a 13 i punti di ricarica rapida con standard CHAdeMO installati presso un dealer della rete Nissan, disponibili per tutti i proprietari di un veicolo elettrico, negli orari di apertura dei centri.

Il progetto EVA+ ‘Electric Vehicles Arterie’

Nissan è protagonista anche in un’altra importante iniziativa per lo sviluppo della rete infrastrutturale rapida in Italia. La casa giapponese è infatti tra i principali partner, del progetto EVA+ ‘Electric Vehicles Arterie’, di cui Enel è capofila, e per il quale è stato firmato un accordo di finanziamento per un valore massimo di 4,2 milioni di euro con l’agenzia incaricata dalla Commissione europea, INEA.

Grazie ad EVA+ verranno realizzate, lungo i corridoi autostradali e i principali assi di circolazione in Italia e in Austria, 200 stazioni di ricarica veloce ‘multi-standard’ in grado di servire tutte le tecnologie di ricarica veloce (ricarica in AC, CSS Combo 2, CHAdeMO).

Ad oggi, i punti di ricarica rapida in Europa sono circa 2.300 e Nissan ne promuove costantemente l’implementazione, tanto a livello privato, quanto nelle aree accessibili al pubblico, attraverso partnership con le principali utilities e affiancando le istituzioni e i principali stakeholder del settore, a livello nazionale e locale.

Nissan elettric 2

In primo piano

Sustainable Truck of the Year 2024: vincono MAN, DAF e IVECO

Il 31 gennaio è stata la serata della consacrazione per i campioni del trasporto sostenibile, durante la cerimonia del Sustainable Truck of the Year 2024. L'evento è stato trasmesso sul canale 68 DTT e sui canali digitali di Vado e Torno e Sustainable Truck&Van. Le immagini della premiazione.

Articoli correlati

Ferrobonus, pubblicato l’elenco delle imprese beneficiarie 

Sono circa 22 i milioni di euro complessivamente attribuiti per il Ferrobonus a 68 beneficiari, il cui elenco è stato pubblicato dal MIT. La finalità del Ferrobonus è lo spostamento del traffico delle merci dalla rete stradale a quella ferroviaria attraverso un incentivo volto a favorire l’uso del t...