Il progetto per la transizione energetica della mobilità commerciale dei centri urbani lanciato da Volta Trucks prosegue a gonfie vele: il buono stato delle strategie del produttore svedese, che due anni fa presentò il primo concept del veicolo votato alla “sostenibilità totale” Volta Zero, è stato rimarcato dalla conclusione positiva di una nuova tornata di finanziamenti, che hanno portato a un aumento di capitale pari a 230 mln € e confermato la fiducia degli investitori.

La tornata di finanziamenti è stata guidata da Luxor Capital di New York mentre l’investitore di avvio iniziale, Byggmästare Anders J Ahlström di Stoccolma, ha aumentato la sua partecipazione nella società ed ha portato ulteriori co-investitori diretti e indiretti nella struttura azionaria. All’aumento di capitale ha contribuito anche l’investitore della precedente Serie B, Agility Logistics, fornitore leader di servizi per la catena di approvvigionamento, di innovazione e investimenti.

Potrebbe interessarti

Volta Trucks, nuovi finanziatori confermano la loro fiducia per i progetti sostenibili

Anche B-FLEXION, ex Waypoint Capital, ha deciso di investire nel viaggio di Volta Trucks. B-FLEXION è una società di investimenti imprenditoriali privati. Effettua investimenti di capitale a lungo termine, tematici, diretti in aziende operanti in settori innovativi e crea partnership di investimento in svariati ambiti tra cui crescita e capitale di rischio, buy-out, beni immobili, infrastrutture, titoli di Stato, credito, fondi speculativi e altri strumenti alternativi. Con sedi dislocate in tutto il Nord America e in Europa, può contare su un’esperienza più che ventennale nell’offrire un duraturo valore aggiunto ai suoi clienti, fornendo un contributo positivo alla società.

Quest’ultimo aumento di capitale finanzierà tutte le operazioni tecniche e commerciali della società fino a dopo l’inizio della produzione in serie di Volta Zero, l’autocarro completamente elettrico da 16 tonnellate, a fine 2022. Ciò include la realizzazione di un parco rotabile di prototipi di verifica del design per lo sviluppo tecnico e collaudo, oltre a una serie di veicoli di verifica del prodotto che saranno valutati da clienti a Londra e Parigi a metà 2022. Finanzierà anche lo sviluppo continuo dei modelli derivati da Volta Zero, completamente elettrici, da 7,5 e 12 tonnellate, confermati di recente, e servirà a preparare lo stabilimento di produzione su contratto della società a Steyr, Austria, per l’avvio della produzione dei veicoli destinati ai clienti previsto entro la fine dell’anno.

La roadmap per l’arrivo del Volta Zero sul mercato

Nel corso del 2023, il primo anno della produzione in serie per la società, Volta Trucks prevede di produrre 5.000 veicoli, per arrivare a 14.000 autocarri nel 2024 e fino a 27.000 veicoli nel 2025. In quel momento, la società sarà operativa in tutta Europa così come negli USA, con un portafoglio di quattro modelli di Volta Zero in produzione, comprese le varianti da 7,5, 12, 16 e 18 tonnellate.

Queste aspettative in termini di volumi sono supportate da importanti contratti con i clienti, tra cui il recente annuncio del più grande ordine in Europa di autocarri completamente elettrici effettuato da DB Schenker, società leader in Europa nel trasporto terrestre, che ha ordinato quasi 1.500 veicoli. Questo e altri recenti pre-ordini hanno portato il portafoglio ordini di Volta Trucks a superare i 5.000 veicoli, per un valore complessivo di oltre € 1,2 miliardi.

In primo piano

RT Rent Srl: nasce un nuovo servizio nel gruppo Realtrailer

Annunciata dall'AD Stefano Savazzi, la nuova società del gruppo è dedicata al noleggio di semirimorchi nuovi e usati. RT Rent, che vedrà la direzione commerciale di Roberto Orlando, già direttore commerciale della stessa Realtrailer, parte con una flotta iniziale di semirimorchi selezionati tra i tr...

[Video] DAF XB: agile e versatile in versione cabinato

L’XB è l’ultima, ma solo in ordine di tempo, declinazione della fortunata New Generation di DAF. Un veicolo pensato soprattutto per applicazioni di corto e medio raggio che si presta a svariate tipologie di allestimento, grazie a uno sforzo ingegneristico notevole per agevolare il lavoro degli alles...

Articoli correlati