Volkswagen investe ulteriori 200 milioni in QuantumScape per lo sviluppo di batterie allo stato solido

Con un ulteriore investimento fino a 200 milioni di dollari, il Gruppo Volkswagen ha incrementato la propria partecipazione in QuantumScape, azienda statunitense di batterie: un passo ulteriore di una joint venture avviata dal 2018. L’obiettivo è portare avanti lo sviluppo congiunto della tecnologia delle batterie allo stato solido, cercando quindi di aumentare significativamente l’autonomia e accorciare ulteriormente i tempi di ricarica, in un’ottica di abbattimento delle emissioni, nel solco del Green New Deal europeo e dell’Accordo sul clima di Parigi. Una strada, quella dell’e-mobility e della sostenibilità, che ha visto altri produttori compiere importanti passi negli ultimi mesi.

QuantumScape

Gruppo Volkswagen e QuantumScape, in gioco il futuro dell’e-mobility

“Stiamo facendo progressi tecnologici con il nostro partner QuantumScape. L’ulteriore investimento rafforzerà e accelererà il lavoro di sviluppo congiunto in modo efficace” ha dichiarato Thomas Schmall, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Volkswagen Group Components, la divisione del gruppo responsabile degli aspetti legati alle batterie.

Le batterie allo stato solido sono considerate la tecnologia più promettente per la successiva generazione dell’e-mobility. A parità di dimensioni rispetto a un pacco batterie attuale, la batteria allo stato solido potrebbe consentire un’autonomia ai livelli di quella garantita dalle alimentazioni tradizionali. Inoltre, i tempi di ricarica potrebbero accorciarsi significativamente. Il Gruppo Volkswagen collabora con QuantumScape già dal 2012 e ne è il principale azionista del settore automotive, grazie al precedente investimento di oltre 100 milioni di Dollari.

QuantumScape

E-mobility entro il 2050, un obiettivo ambizioso

“Il Gruppo Volkswagen sta rendendo l’e-mobility accessibile a molte persone. Una posizione forte nel campo delle batterie è un fattore decisivo in tal senso” ha affermato Frank Blome, Responsabile della divisione Battery Cell di Volkswagen Group Components. “Ci stiamo assicurando una base di approvvigionamento globale con produttori efficienti, stiamo ampliando gradualmente le capacità costruttive e guidando lo sviluppo di una tecnologia all’avanguardia come quella delle batterie allo stato solido. In questo contesto, la nostra attenzione si focalizza su partnership strategiche a lungo termine”.

La chiusura della nuova ulteriore transazione, per una cifra fino a 200 milioni di dollari, e il relativo incremento della partecipazione del Gruppo in QuantumScape sono ancora soggetti a diverse condizioni. I due partner hanno costituito una joint venture nel 2018, con l’obiettivo di arrivare alla produzione di batterie allo stato solido a livello industriale per il Gruppo Volkswagen. Entrambe le aziende aspirano ad avviare una produzione pilota. I piani dovrebbero essere confermati nel corso di quest’anno. La diffusione dell’e-mobility è un elemento fondamentale per arrivare a un bilancio neutrale in termini di CO2 per l’intero Gruppo, obiettivo da raggiungere entro il 2050.

2020-06-18T09:59:03+02:0018 Giugno 2020|Categorie: LIGHT TRUCK|Tag: |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio