Ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente: questo lo sfidante traguardo che Volkswagen Group Italia si è posta. E per farlo è stata pianificata e lanciata la mission “goTOzero”, un insieme di obiettivi e modalità con cui la divisione italiana del colosso automotive ha illustrato la sua visione sulla politica ambientale, stabilendo obiettivi tangibili e un quadro chiaro per ridurre al minimo il proprio impatto sul clima.

Le linee guida e i target dichiarati nei due documenti (uno legato alla politica ambientale condivisa da tutte le divisione e i marchi del Gruppo, e l’altro proprio sulle strategie di “goTOzero”, osservabile nell’immagine sotto) fungono da bussola e da perimetro d’azione per fare business in modo rispettoso dell’ambiente e limitando al massimo le emissioni di anidride carbonica. L’obiettivo – comune a tutto il Gruppo Volkswagen – è arrivare a un bilancio neutrale in termini di CO2 entro il 2050.

Volkswagen Group Italia, ecco le aree di intervento per il raggiungimento della neutralità climatica

Le aree di intervento individuate dalla mission convergono su quattro focus specifici. In primis, per quanto riguarda il “Cambiamento climatico” Volkswagen Group Italia si impegna a operare in linea con gli Accordi di Parigi sul clima. L’obiettivo è diventare, entro il 2050, un’Azienda a bilancio neutrale in termini di CO2; entro il 2025, è prevista la riduzione delle emissioni di anidride carbonica derivanti dalle proprie attività del 30% rispetto al 2019.

In merito al focus sulle “Risorse” Volkswagen Group Italia intende ottimizzare l’efficienza nell’utilizzo di risorse e promuovere l’economia circolare, massimizzando il ricorso a fonti energetiche rinnovabili e a materiali ecosostenibili. Entro il 2025, prevede una riduzione del fabbisogno energetico della Sede di Verona pari al 20% rispetto al 2019. Un ulteriore obiettivo è l’ottenimento della certificazione NZEB (Near Zero Emission Building).

Si prosegue poi con la “Qualità dell’aria”: in questo senso il Gruppo intende promuovere la mobilità elettrica al fine di migliorare la qualità dell’aria a livello locale. L’obiettivo è offrire soluzioni rispettose dell’ambiente in collaborazione con fornitori, partner commerciali, Enti e Istituzioni. Entro il 2025 l’Azienda prevede di immettere sul mercato italiano una quota di veicoli elettrici o ibridi plug-in superiore al 20% del totale delle auto vendute da Volkswagen Group Italia.

Infine la “Compliance ambientale” con cui Volkswagen Group Italia mira a diventare un esempio di azienda moderna, trasparente e di successo implementando e monitorando sistemi di gestione che considerino l’impatto ambientale di tutte le attività. Entro il 2025 punta a ottenere la certificazione del sistema di gestione ambientale.

Agli obiettivi posti dalla mission “goTOzero”, Volkswagen Group Italia ha affiancato una propria politica ambientale. Articolata in cinque ambiti – leadership e responsabilità, compliance, protezione ambientale, collaborazione con stakeholder, comunicazione e formazione, e infine miglioramento continuo – la policy sancisce i principi da adottare per concretizzare la tutela ambientale in tutte le attività di business.

In primo piano

RT Rent Srl: nasce un nuovo servizio nel gruppo Realtrailer

Annunciata dall'AD Stefano Savazzi, la nuova società del gruppo è dedicata al noleggio di semirimorchi nuovi e usati. RT Rent, che vedrà la direzione commerciale di Roberto Orlando, già direttore commerciale della stessa Realtrailer, parte con una flotta iniziale di semirimorchi selezionati tra i tr...

[Video] DAF XB: agile e versatile in versione cabinato

L’XB è l’ultima, ma solo in ordine di tempo, declinazione della fortunata New Generation di DAF. Un veicolo pensato soprattutto per applicazioni di corto e medio raggio che si presta a svariate tipologie di allestimento, grazie a uno sforzo ingegneristico notevole per agevolare il lavoro degli alles...

Articoli correlati