UPS, in arrivo 10.000 veicoli elettrici dopo acquisizione quote Arrival

UPS ha annunciato il suo impegno ad acquistare 10.000 veicoli elettrici costruiti su misura. La notizia arriva in seguito all’acquisizione da parte di UPS Ventures, la società di venture capital di UPS, di una quota di minoranza di Arrival, la start-up britannica specializzata nella realizzazione di piattaforme per veicoli elettrici, le cosiddette EV modulari e scalabili “Skateboard”. L’operazione, arrivata dopo una cooperazione iniziata nel 2016, permetterà al colosso della logistica di avere accesso prioritario all’acquisto di ulteriori moduli EV.

UPS e Arrival con ADAS, il sistema avanzato di assistenza alla guida

Fiore all’occhiello della collaborazione, che si svilupperà tra le due aziende nel corso del 2020, sarà un’ampia gamma di veicoli elettrici dotati del sistema avanzato di assistenza alla guida ADAS (Advanced Driver-Assistance Systems), tecnologia progettata per incrementare la sicurezza e l’efficienza operativa, inclusa la possibilità di automatizzare gli spostamenti presso i magazzini UPS. Gli acquisti futuri di altri veicoli progettati con il modulo EV di Arrival, saranno vincolati proprio all’esito positivo dei test sulla flotta UPS. La start-up britannica e UPS non hanno ancora reso noto il prezzo di vendita dei veicoli.

Denis Sverdlov, Chief Executive di Arrival, ha voluto spiegare che, “Come partner strategico di Arrival, UPS ha fornito preziose informazioni su come i furgoni elettrici adibiti alle consegne vengono utilizzati su strada e, cosa importante, come possono essere pienamente ottimizzati per chi li guida. Insieme, i nostri team hanno lavorato alacremente per creare veicoli elettrici su misura, basati sulle nostre piattaforme flessibili “Skateboard” che soddisfano le esigenze end-to-end di UPS, quali guida, carico/scarico e attività di back-office. Siamo lieti che l’investimento e gli ordini dei veicoli annunciati oggi rinsaldino ulteriormente i rapporti tra le nostre due società”.

UPS

Tecnologie e mezzi Arrival: dove e come

Europa e Nord America sono le macro regioni in cui UPS ha intenzione di dispiegare questi nuovi mezzi elettrici, costruiti da Arrival in micro-fabbriche, utilizzando materiali durevoli e ultra-leggeri progettati e realizzati in-house. Nonostante l’azienda inglese produca internamente tutti i principali componenti dei veicoli – dal telaio alla trasmissione, dalla carrozzeria ai controlli elettronici – i costi di manutenzione e di altro tipo legati alle proprietà dei mezzi Arrival, vengono costantemente ridotti grazie al design modulare con parti standardizzate delle piattaforme EV.

Caratteristiche tecniche all’avanguardia, anche in fatto di sostenibilità, come ha ribadito Carlton Rose, Presidente di UPS Global Fleet Maintenance & Engineering: “Il nostro investimento e la partnership con Arrival sono perfettamente in linea con la strategia di trasformazione di UPS, basata sull’impiego di tecnologie all’avanguardia. Questi mezzi rappresentano i veicoli più avanzati al mondo per la consegna di pacchi e ridefiniscono gli standard di settore relativamente alle soluzioni per veicoli elettrici, connessi e intelligenti”.

 

2020-02-06T15:30:46+01:006 Febbraio 2020|Categorie: LIGHT TRUCK|Tag: , , , , |