UPS si prepara alla ‘stagione calda’ delle consegne, quella che arriva in corrispondenza delle vacanze natalizie, potenziando il suo network europeo attraverso alcuni interventi di ammodernamento e aperture di nuovi hub logistici. Uno di questi ci riguarda molto da vicino: ne abbiamo parlato qui e abbiamo seguito direttamente la cerimonia di inaugurazione dell’innovativa facility aperta circa un mese fa a Orio al Serio, Bergamo. Alimentata da energia rinnovabile e in grado di processare fino a 3.800 pacchi ogni ora, la struttura bergamasca è uno degli hub principali in Italia.

UPS lavora sulla logistica delle consegne anche in Francia e Spagna

Ma guardando oltre le Alpi, vediamo come UPS stia intervenendo attivamente anche a Lione, dove è stato ampliato il gateway aeroportuale, ora in grado di smistare circa tremila pacchi ogni ora. L’hub lionese si avvale di sistemi innovativi di tracciabilità delle spedizioni a temperatura controllata, cruciali per il settore healthcare, beneficiando della tecnologia RFID presente all’interno della piattaforma di smistamento. Inoltre, un servizio integrato di sdoganamento import-export potenzia ulteriormente le operazioni dedicate alla gestione dei flussi merci in entrata e in uscita dell’hub.

Novità anche dalla Catalogna, dove è stato inaugurato di recente un nuovo hub logistico a Barcellona pensato per agevolare lo smistamento e la consegna dei pacchi, a livello continentale e oltre oceano. La nuova struttura di Barcellona copre un’area complessiva di più di 24.000 metri quadrati con una capacità di smistamento di circa 22.000 pacchi ogni ora rappresenta uno dei principali investimenti mai effettuati in Spagna e, grazie alla sua posizione strategica al porto di Barcellona, vicino all’aeroporto El Prat e al confine francese, rappresenta uno snodo fondamentale a supporto del commercio transfrontaliero.

Negli ultimi dieci anni, UPS ha raddoppiato il volume di export che oggi rappresenta la metà del suo fatturato internazionale. Le inaugurazioni delle strutture nei pressi dell’aeroporto di El Prat e di quello di Lione-Saint Exupery, sono parte dei 346 centri operativi nel vecchio continente, con un valore di investimento complessivo di 52 milioni di euro.

In primo piano

Articoli correlati

La joint venture DACHSER & FERCAM avvia l’attività in Italia

A fine marzo DACHSER ha acquisito l’80% della joint venture DACHSER & FERCAM Italia, perfezionando così l’acquisizione della maggioranza delle divisioni Distribution e Logistics della società di trasporti e logistica FERCAM. Con l’inizio dell’anno la joint venture Italia ha avviato la sua attività....

10 IVECO S-Way da 490 cavalli per Bordignon Trasporti

IVECO ha consegnato 10 S-Way da 490 cavalli a Bordignon Trasporti, azienda con sede a San Mauro Torinese (TO) che si occupa di trasporto e logistica sul territorio italiano. Alla cerimonia di consegna, hanno partecipato Paolo Bordignon, titolare dell’azienda omonima, Gianmarco Bezzi, Responsabile Co...