Stellantis ha celebrato un importante traguardo: sono 7 milioni i veicoli finora prodotti allo stabilimento Sevel di Atessa, il più grande in Europa dedicato al segmento dei veicoli commerciali leggeri (LCV). FIAT Professional, Peugeot, Opel e Citroen sono i brand in grado di generare volumi così importanti di produzione.

Lo stabilimento Sevel si trova in Abruzzo, a non molta distanza da Lanciano. Il sito è stato creato come joint venture tra FCA e PSA-Peugeot Citroën nel 1978. Inaugurato nel 1981, Sevel ha una superficie di oltre 1,2 milioni di metri quadrati e può produrre fino a 1.200 veicoli al giorno. Attualmente, lì vengono prodotti i telai e i furgoni Fiat Professional Ducato, Citroën Jumper, Peugeot Boxer e Opel/Vauxhall Movano.

I piani Stellantis (anche) per il sito Sevel di Atessa

“Il team di Sevel contribuisce quotidianamente al raggiungimento del nostro obiettivo di essere leader indiscussi del mercato dei veicoli commerciali,” ha dichiarato Uwe Hochgeschurtz, Stellantis Chief Operating Officer di Enlarged Europe, congratulandosi con il team. “Lo stabilimento ha una lunga storia nella realizzazione di prodotti che i nostri clienti “professional” desiderano e di cui hanno bisogno, e continuerà a svolgere un ruolo fondamentale per il raggiungimento del 40% del un mix di vendite dei veicoli elettrici a batteria entro il 2030”.

Nell’ambito del piano strategico Dare Forward 2030, Stellantis punta a raddoppiare i ricavi dei veicoli commerciali entro il 2030, in rapporto al 2021, potenziata da 26 nuovi lanci, che comprendono soluzioni elettriche in tutti i segmenti. Di recente, Stellantis e Toyota Motor Europe (TME) hanno annunciato che Stellantis fornirà a TME un nuovo veicolo commerciale di grandi dimensioni (anche in versione elettrica a batteria), che sarà commercializzato in Europa con il brand Toyota e sarà prodotto negli stabilimenti Stellantis di Gliwice, in Polonia, e di Atessa, in Italia.

In primo piano

DKV LIVE: quando la flotta è a portata di clic

L'avanzato sistema di gestione e tracciamento delle flotte di DKV è una soluzione che rivoluziona la vita dei fleet manager ma anche un sistema tecnologico che incrementa performance, sostenibilità e sicurezza degli autotrasporti.

Articoli correlati

Il gruppo Koelliker importerà in Italia gli LCV elettrici B–ON

L'accordo esclusivo prevede la distribuzione dei mezzi B–ON in Italia, San Marino e Vaticano nei prossimi 5 anni. B–ON è nata a seguito dell’acquisizione di StreetScooter Engineering, sussidiaria di Deutsche Post DHL che nel 2014 ha sviluppato il primo veicolo commerciale leggero completamente elett...