stv

La Casa del fulmine ha rilasciato le prime succose informazioni e ha pubblicato le prime immagini della nuova versione del suo storico van, l’Opel Movano, che per l’occasione vanterà per la prima volta per i van di grandi dimensioni della casa tedesca anche una versione con sistema propulsivo totalmente elettrico, l’Opel Movano-e. La nuova generazione di Opel Movano, le cui livree si rifanno al Fiat Ducato – un altro mezzo del neonato marchio Stellantis, nato dalla fusione tra FCA e PSA – avrà dunque sia motori diesel che bev, e costituisce l’offerta più competitiva mai presentata dalla Casa in questa categoria dei veicoli commerciali leggeri (LCV).

Caratterizzato da prestazioni al vertice del segmento per portata, volume di carico e massa complessiva, e offerto in un’ampia gamma di versioni, lunghezze e altezze, la nuova generazione di Opel Movano sarà disponibile presso le concessionarie Opel nel corso dell’anno. “Il nuovo Opel Movano-e completa la nostra gamma di veicoli commerciali leggeri elettrici e permette ai nostri clienti professionali di viaggiare e trasportare le merci a zero emissioni. Siamo convinti che la nuova generazione di Opel Movano conquisterà altre quote di mercato per il marchio”, ha dichiarato Michael Lohscheller, CEO Opel.

Opel Movano-E, autonomia fino a 224 km

Il sistema di propulsione elettrica del nuovo van elettrico Opel genera 90 kW (122 CV) e 260 Nm di coppia, con la velocità massima bloccata elettronicamente a 120 km/h. In base alla versione, i clienti possono scegliere tra batterie agli ioni di litio da 37 a 70 kWh per autonomie (in base al profilo di guida e alle condizioni ambientali) che possono arrivare rispettivamente fino a 117 o 224 chilometri nel ciclo misto WLTP1. Le batterie sono posizionate sotto il vano di carico, in modo da non compromettere l’uso del veicolo e incrementare la stabilità in curva e in caso di vento, anche a pieno carico. Un raffinato sistema di frenata rigenerativa che recupera l’energia prodotta nelle fasi di frenata o decelerazione aumenta ulteriormente l’efficienza.

In aggiunta alla motorizzazione elettrica, i motori diesel del nuovo Opel Movano sono quanto di meglio si può trovare in termini di consumi ed emissioni di CO2. La gamma di motorizzazioni di nuovo Opel Movano è in linea con quanto c’è di meglio sul mercato per l’elevata efficienza in termini di consumi e le basse emissioni di CO2. La potenza dei motori diesel 2.2 litri – tutti rispettosi delle rigide norme sulle emissioni Euro 6d – va da 88 kW (120 CV) a 121 kW (165 CV). L’elevata coppia ai bassi regimi va da 300 Newton metri a 1.500 giri a 370 Nm a 1.750 giri. I motori azionano le ruote anteriori e sono abbinati a cambi manuali a sei rapporti.

Movano

Numerosi gli allestimenti. E l’offerta digitale è corposa

Opel Movano versione furgone è disponibile in quattro lunghezze (L1-4) e tre altezze (H1-3), con una capacità di carico massima che va da 8 a 17 metri cubi. Le porte della versione H3 hanno un’altezza di 2,03 metri, la migliore della categoria. Insieme alle porte posteriori apribili a 180 gradi (opzionale l’apertura a 270 gradi) rendono il carico di Opel Movano particolarmente facile. La gamma delle masse complessive (GVW) è tra le più ampie di questa categoria, e va da 2,8 a 4,0 tonnellate, mentre le portate raggiungono un massimo di 2,1 tonnellate.

“OpelConnect”, l’app “myOpel” e il marchio di mobilità “Free2Move Services” offrono soluzioni speciali per i veicoli commerciali leggeri, tra cui i van elettrici, a cui si può accedere mediante le app. Per esempio la funzione “Charge My Car” dell’app “Free2Move Services” consente di rifornirsi presso le stazioni di ricarica di tutta Europa e di effettuare i relativi pagamenti.

In primo piano

Articoli correlati