Con la svolta all’Euro 6 la furgonetta Mercedes (nasce però sul pianale del Renault Kangoo) alza l’asticella della qualità, e in un un certo senso anche quella dell’esclusività, strizzando l’occhio al professionista del trasporto (indifferentemente piccoli artigiani, flottistica o corrieri) attraverso un’offerta di equipaggiamenti optional ancora più ricca e stuzzicante.

Ne fanno parte, ad esempio, il sedile doppio accanto a quello dell’autista (404 euro) con poggiatesta regolabile, cinture a tre punti e schienale ribaltabile in avanti con quello del posto centrale che in tal caso diventa un pratico piano d’appoggio.

mercedes-citan-euro-6_11

C’è poi il sistema di navigazione satellitare con display touch da 87 millimetri (3,5 pollici) proposto a 859 euro e che oltre al sistema Gps integra una porta per collegamento Usb, uno slot per le schede micro Sd, un’interfaccia Aux e Bluetooth.

Ed è un optional (566 euro) anche la telecamera posteriore, con schermo nello specchio retrovisore interno.

 

In primo piano

Ford E-Transit, il mito si fa green. La nostra impressione di guida

Comincia l’era dell’iconico van Ford con motore elettrico da 184 o 269 cavalli. Con un’autonomia di marcia che si spinge alla soglia dei 300 chilometri togliendo ogni ansia da ricarica e una ricca dotazione che per la prima volta porta a bordo il sistema di infotainment Sync 4. L’E-Transit è offerto...

Articoli correlati