In una riunione tenutasi a Roma presso la sede del Ministero dell’Industria e del Made in Italy, il Consiglio Direttivo dell’Osservatorio TCR ha incontrato il Sottosegretario Massimo Bitonci, presentando le attività dell’Osservatorio ed il sistema di rating TCR, progettato per garantire un ecosistema virtuoso, sicuro e resiliente lungo tutta la supply chain. 

Il sistema di rating TCR, frutto di approfondite analisi svolte dal Comitato Tecnico Scientifico dell’Osservatorio, mira a rafforzare la competitività e la sostenibilità della supply chain attraverso l’introduzione di standard elevati di valutazione della performance del servizio offerto, promuovendo al contempo pratiche di business conformi agli standard più evoluti di ESG. 

Durante l’incontro, è stata sottolineata l’importanza di adottare approcci innovativi per affrontare le sfide del settore, valorizzando le aziende che si distinguono per efficienza, affidabilità e impegno verso la sostenibilità ambientale e sociale. Il Sottosegretario Bitonci ha espresso il proprio sostegno al sistema TCR, riconoscendone il potenziale nel contribuire significativamente al miglioramento della qualità dei servizi di trasporto in Italia, e sottolineando l’importanza di tali iniziative per il rafforzamento dell’economia nazionale e del marchio Made in Italy più in generale. 

Questo incontro segna un passo importante verso la realizzazione di un settore dei trasporti più efficiente e sostenibile in Italia, dimostrando l’impegno congiunto del Ministero dell’Industria e del Made in Italy e delle aziende di produzione e grande distribuzione a valorizzare l’innovazione e l’eccellenza nel campo dei trasporti e della logistica. 

“L’Osservatorio – afferma il Presidente Alessandro Ferri, Responsabile Trasporti Supply Chain Industriale Italia di Ferrero – intende riportare l’attenzione dell’industria verso la centralità dei servizi logistici quale componente fondamentale della creazione del valore verso il consumatore finale e come garanzia della integrità e della qualità dei nostri prodotti nel rispetto dei valori comuni etici sostenibili e a protezione della buona reputazione della committenza”. 

“Il valore del marchio – afferma Roberto Magnani, Vice President Logistics Barilla – e la qualità dei nostri prodotti debbono essere tutelati non solo all’interno dei nostri siti produttivi ma nelle fasi di distribuzione ai punti vendita ed ai nostri clienti lungo tutta la filiera della logistica e dei trasporti che devono poter garantire standard qualitativi tali da soddisfare le aspettative del mercato e dei committenti.” 

“La qualità del servizio offerto al cliente – evidenzia Andrea Mantelli, Direttore Supply Chain Conad – si garantisce solo se anche la logistica è strategicamente forte e affidabile”. 

Fanno parte dell’Osservatorio primarie aziende di produzione e grande distribuzione del nostro Paese che hanno come obiettivo lo sviluppo di ecosistemi resilienti e sostenibili con i propri fornitori di servizi logistici al fine di servire sempre meglio le esigenze dei propri clienti finali assicurando nel contempo il rispetto dei requisiti etici e di trasparenza del business in linea con i principi ESG più evoluti. 

L’Osservatorio Transport Compliance Rating è una associazione senza scopo di lucro che promuove e favorisce la diffusione della cultura della compliance e della sostenibilità nel settore del trasporto e della logistica, attraverso l’analisi e la valutazione di: strutture e organizzazione societaria, sicurezza del prodotto, sicurezza sui luoghi di lavoro, rispetto ambientale, sicurezza stradale, gestione dei rischi, business continuity, utilizzo di tecnologie, reputazione e sviluppo sostenibile. Tra le altre, svolge anche una importante funzione di raccogliere dati, notizie, best practice sul settore a livello internazionale, permettendo un confronto diretto e un’analisi collegiale con i vari membri associati. 

In primo piano

100 nuovi IVECO S-Way alimentati ad HVO per il gruppo SMET

SMET ha scelto 100 nuovi IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, che saranno consegnati nel corso di quest'anno e destinati ad attività di trasporto lungo l'intero territorio nazionale. I 100 IVECO S-Way Fuel Hero da 490 cavalli, modello AS440S49T/P, sono trattori a due assi dotati di motore Cursor 13...

Transpotec Logitec 2024, i temi chiave e il programma

A meno di un mese da Transpotec Logitec, ecco il programma formativo che animerà le quattro giornate. I temi chiave dell’evento – la transizione energetica, il mercato e le professioni, l’impatto sulla mobilità urbana, l’innovazione e la sicurezza – saranno affrontati attraverso un ricco programma d...

Articoli correlati

La joint venture DACHSER & FERCAM avvia l’attività in Italia

A fine marzo DACHSER ha acquisito l’80% della joint venture DACHSER & FERCAM Italia, perfezionando così l’acquisizione della maggioranza delle divisioni Distribution e Logistics della società di trasporti e logistica FERCAM. Con l’inizio dell’anno la joint venture Italia ha avviato la sua attività....

10 IVECO S-Way da 490 cavalli per Bordignon Trasporti

IVECO ha consegnato 10 S-Way da 490 cavalli a Bordignon Trasporti, azienda con sede a San Mauro Torinese (TO) che si occupa di trasporto e logistica sul territorio italiano. Alla cerimonia di consegna, hanno partecipato Paolo Bordignon, titolare dell’azienda omonima, Gianmarco Bezzi, Responsabile Co...