La Regione Lombardia ha approvato una misura di vitale importanza per il settore dell’autotrasporto, prevedendo specifici finanziamenti per la formazione e l’assunzione di nuovi autisti di camion. Si tratta di incentivi che potranno arrivare fino a 8.000 euro a persona, da destinare alle aziende di autotrasporto merci per conto terzi che intendono potenziare i propri organici (e, di conseguenza, la propria offerta di servizi).

Ne ha dato notizia Conftrasporto, che ha commentato positivamente la notizia. “Finalmente è stato riconosciuta l’importante funzione dell’autotrasporto e del suo personale, che quotidianamente garantisce che il sistema Paese delle merci possa funzionare”. Così il presidente di Conftrasporto-Confommercio Paolo Uggè dopo aver appreso la notizia del sostegno economico al conseguimento della patente di autista approvato dalla Regione Lombardia.

La Lombardia punta sulla formazione nell’autotrasporto

“Il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e l’assessore al Lavoro Melania Rizzoli hanno portato in approvazione oggi una misura molto importante per il nostro settore: fino a 8mila euro per persona, da destinare alle imprese, per il conseguimento delle patenti specifiche e per l’assunzione nelle aziende del trasporto merci su strada”, spiega Uggè.

“Con questa norma si è data una prima risposta alla mancanza di autisti in Italia – ricorda il presidente di Conftrasporto – Un ringraziamento va alla presidente della Commissione Trasporti Claudia Carzeri che, così come il presidente della Regione, ha costantemente ascoltato le proposte che il mondo associativo di FAI-Conftrasporto-Confcommercio ha avanzato a nome delle imprese del settore che vogliono poter lavorare in Lombardia”. “L’auspicio è che le altre Regioni italiane possano replicare la misura lombarda per venire incontro alle esigenze delle imprese dell’autotrasporto e contribuire all’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro”, conclude Uggè.

Per quanto riguarda i finanziamenti per la formazione nell’autotrasporto quello della Lombardia, per quanto importante, non è l’unico provvedimento previsto per il settore. Anche nel recente DL Infrastrutture è stato infatti inserito un emendamento che va in questa direzione. Nello specifico, è prevista l’erogazione di un contributo di 1000 euro o al 50% dei costi a titolo di rimborso ai percettori del reddito di cittadinanza o di ammortizzatori, fino a 35 anni di età, che entro tre mesi dall’ottenimento della licenza, avranno stipulato un contratto di autotrasporto per conto terzi.

In primo piano

[Video] DAF XB: agile e versatile in versione cabinato

L’XB è l’ultima, ma solo in ordine di tempo, declinazione della fortunata New Generation di DAF. Un veicolo pensato soprattutto per applicazioni di corto e medio raggio che si presta a svariate tipologie di allestimento, grazie a uno sforzo ingegneristico notevole per agevolare il lavoro degli alles...

Articoli correlati