Sustainable Tour

Autostrade per l’Italia ha ulteriormente ampliato l’area della sua rete viaria in Liguria in cui gli utenti non dovranno pagare il pedaggio. In altre tratte sono stati comunque previsti forti sconti, di circa il 50%, sulle tariffe attualmente in vigore. La scelta, si legge nella nota della società, è stata fatta per alleviare i disagi comportati dal piano di manutenzioni che, praticamente senza soluzione di continuità, si sono susseguite dallo scorso giugno, quando fu avviato il piano straordinario di ispezione delle gallerie liguri che mandò in tilt la viabilità. A pagarne le conseguenze più gravi sono state in particolar modo le aziende di trasporto, che vedono nella regione che si affaccia sul Tirreno – anche grazie al sistema portuale di Genova – un hub commerciale importantissimo a livello nazionale ed europeo.

Liguria

Liguria, pedaggi gratuiti o ridotti per alleviare i disagi

La nuova configurazione delle esenzioni e delle agevolazioni è stata determinata sulla base dell’analisi dei flussi di traffico degli scorsi giorni, integrando le tratte dove si sono registrati tempi di percorrenza maggiori.

Si è tenuto inoltre conto delle osservazioni pervenute nel corso del confronto con le categorie dell’autotrasporto regionale organizzato dalla Regione Liguria, a cui ASPI ha preso parte insieme al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

Ecco le tratte esenti dal pagamento o in cui sono in vigore forti sconti

In particolare, l’esenzione totale del pedaggio, in vigore dalla mezzanotte dello scorso lunedì 22 febbraio, sarà applicata a chi viaggia tra i caselli di Arenzano, Masone, Genova Pra’, Genova Pegli, Genova Aeroporto, Genova Ovest, Genova Est, Genova Bolzaneto, mentre tra i caselli di Genova Est, Genova Nervi, Recco e Rapallo il pedaggio sarà ridotto di circa il 50%.

La gratuità totale e la riduzione del 50% sarà riconosciuta anche per i transiti dei veicoli, in uscita e in entrata ai suddetti caselli, con origine/destinazione i caselli della A26 da Ovada, della A10 da Albisola, della A7 da Vignole Borbera, della A12 da Sestri Levante.

Aspi ha infine ribadito che costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite i collegamenti “My Way” in onda su Sky Meteo24 (canale 502 Sky), su Sky TG24 (canali 100 e 500 Sky e canale 50 del digitale terrestre), su La7 e La7d (canale 7 e 29 del digitale terrestre) e sui seguenti canali: sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple, sul sito autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. La programmazione e le previsioni di traffico in Liguria sono disponibili sui media regionali appartenenti al network “My Way Liguria”. È inoltre attivo, 24 ore su 24, il call center di Autostrade per l’Italia.

In primo piano

Articoli correlati