Il coachbuilder francese Lamberet, specialista del freddo, ha consegnato al Gruppo Torello, azienda campana di trasporti dallo slancio internazionale, il primo semirimorchio Lamberet SR2 di una fornitura totale di 351. Il veicolo di punta di Lamberet, l’SR2 è stato adattato alle specifiche esigenze del cliente.

Dopo un primo contatto avvenuto fra Lamberet Italia ed il Gruppo Torello nel mese di gennaio 2021, ci sono voluti più di sei mesi di confronto, tra i tecnici di entrambe le aziende, per mettere a punto il progetto di fattibilità. Altri tre mesi sono occorsi per ottenere dall’ufficio R&D Lamberet Francia, la certificazione di tutte le modifiche proposte dal cliente per poterle inviare alla linea di fabbrica. In ulteriori tre mesi è stata messa a punto tutta la nuova componentistica, per produrre e finalizzare il nuovo progetto SR2 Green Liner by Torello.

Finalmente, a fine novembre è uscito dagli stabilimenti di St. Cyr sur Menthon il nuovo veicolo, già brandizzato, immatricolato e pronto per poter essere utilizzato su strada. Il progetto di fornitura durerà due anni ed i veicoli verranno consegnati plug & play, pronti per essere utilizzati da Torello. Ecco il VIDEO con le interviste ai protagonisti del progetto e della consegna.

Lamberet, la cerimonia di consegna presso la sede Torello di Montoro

La cerimonia di consegna del nuovo veicolo è avvenuta presso la sede del Gruppo Torello a Montoro, in provincia di Avellino. All’evento erano presenti, Nicola Torello, capostipite e fondatore dell’Azienda, dai figli Umberto, Concetta e Antonio, Sandro Mantela, CEO Lamberet Spa e Ismaele Iaconi, capo ufficio marketing Lamberet SpA.

Sandro Mantella, CEO di Lamberet SpA, ha dichiarato: “In questi ultimi due anni, il settore della logistica e del trasporto del “freddo” ha incrementato il proprio fatturato sia sui prodotti freschi, sia su quelli surgelati, nonostante le mille difficoltà dovuti alla Pandemia. Le parole chiave che incarnano l’espressione del nostro prodotto sono: “solidità”, “leggerezza” ed “efficienza”. L’azienda Torello ci ha voluti suoi partner per la creazione del prototipo SR2 Green Liner ultra-customizzato, sviluppato ascoltando le sue esigenze, tradotte nei progetti sviluppati dal nostro R&D, che hanno dato vita all’ennesima e positiva esperienza cliente.”

“Le nostre richieste sono state tutte recepite e tradotte in progetti per essere eseguite in produzione con garanzia di fabbrica, ottenendo un risultato eccellente, veicolo plug & play, pronto per lavorare – ha dichiarato Antonio Torello, Owner & Chief Transport Officer presso Torello TN Service.

“Gli innovativi componenti integrati nel nuovo semirimorchio Lamberet SR2 Green Liner richiesti dal Gruppo Torello – spiega Ismaele Iaconi, Sales & Marketing Director di Lamberet SpA – riguardano, oltre la telematica per il controllo da remoto di tutti i parametri come: geolocalizzazione, temperatura interna e set point, stato apertura porte, livello gasolio, stato ebs; l’applicazione di una canala diffusione aria per carico di roll h 2.55 anche nella prima fila; la realizzazione di inserti specifici per alloggio lucchetto integrati nelle porte posteriori; un portacavo gruppo frigorifero applicato sulla parete anteriore.”

In primo piano

Articoli correlati

Ordine da 390 semirimorchi Lecitrailer per BRT

Il modello di semirimorchio Lecitrailer scelto per questa operazione era il furgone Monoblock a due assi con porta a tapparella. Il furgone ha un tetto isolato e rinforzi sulle pareti laterali interne, sulla testata e sulla parte anteriore per minimizzare i danni durante l'uso.