Kässbohrer ha annunciato la sua partecipazione al Nufam 2021. La manifestazione si terrà dal 30 settembre al 3 ottobre a Karlsruhe, in Germania. Si tratta di una “prima uscita” dopo il lungo periodo di isolamento dovuto al Covid-19. Nonostante questo il costruttore ha però sempre mantenuto aperti i propri contatti in modo digitale. Kässbohrer ha infatti organizzato diversi incontri webinar K-Talks, ha partecipato a fiere virtuali e aggiornato il proprio servizio post-vendita. Un periodo attivo e fruttuoso per il costruttore tedesco che ha lanciato, nel 2020, ben 22 nuovi veicoli in 55 differenti paesi nel mondo. Un’attività frenetica che ha comunque trovato ampio spazio nella comunicazione virtuale. Nonostante questo rimane sempre la voglia di incontrare di persona i propri clienti. Da qui la decisione di partecipare al Nufam 2021.

Kässbohrer punta su ribaltabili e pianali

Il costruttore, specialista in diversi settori, si è ritagliato un’ottima reputazione in applicazioni difficili come i ribaltabili e i pianali ribassati. Al Nufam 2021 presenterà infatti il nuovo pianale ribassato a 2 assi K.SSL 2. Questo nuovo veicolo sarà accompagnato dal ribaltabile in acciaio K.SKS 24 e dal silo ribaltabile K.SSK 60. Si tratta in sintesi di tre nuovi prodotti che hanno come focus soprattutto il mercato delle costruzioni. Il pianale ribassato si caratterizza per l’altezza minima da terra che permette il carico agevole di macchine per le costruzioni. Con un occhio di riguardo ai dumper e alle macchine con importanti ingombri in altezza. Il semirimorchio ribaltabile a 3 assi ha una capacità della cassa di 24 metri cubi. Si distingue per la robustezza strutturale, per la cassa con sezione a “V” che agevola le operazioni di ribaltamento. Il materiale scelto è l’Hardox per unire leggerezza e possibilità di operare con materiali difficili.

Kässbohrer partecipa al Nufam 2021 con un nuovo silo da 60 metri cubi

Silo da sessanta metri cubi

Il nuovo silo ribaltabile ha una capacità di 60 metri cubi. Nonostante il volume ha una tara di soli 6.000 kg aumentando quindi in modo considerevole la portata netta. La costruzione è in alluminio e presenta superfici lisce e senza spigoli per agevolare i flussi di materiale. Questo sia nel carico che nello scarico. Si tratta oggi del semirimorchio di questo tipo più leggero sul mercato permettendo nuovamente a Kässbohrer di occupare una posizione leader nel mercato dei trasporti di prodotti sfusi e pulverulenti. Il costruttore tedesco applica la sua “Enginuity” quale filosofia di fondo per una progettazione e costruzione di veicoli con una qualità elevata. In questo caso anche il telaio è in lega di alluminio per rispondere alle esigenze di robustezza, leggerezza e sicurezza su strada.

In primo piano

Articoli correlati