Bas Logistics ha scelto Kässbohrer

Kässbohrer è sempre stato un costruttore apprezzato per la robustezza dei propri telai. Soprattutto nelle gravose applicazioni intermodali. Infatti il carico sui vagoni ferroviari è sempre fonte di stress per la struttura di tutto il semirimorchio. BAS Logistics, forte di una crescita continua e sempre più importante, ha sperimentato negli anni diversi tipi di soluzioni. Una crescita legata alla partecipazioni a diverse reti distributive. Una strategia che ha portato il vettore a incrementare il traffico verso paesi come Italia, Spagna, Portogallo e Francia. Con l’acquisizione di Hereijgers nel 2007, il gruppo BAS ha anche accesso a una rete di distribuzione molto forte nel Benelux. Tutto questo ha richiesto una maggiore presenza proprio nel trasporto combinato.

Kässbohrer, specialista dell’intermodale

Il costruttore tedesco si è costruito una solida reputazione nei mezzi per il trasporto combinato. Anche e soprattutto nelle situazioni più gravose. Una caratteristica positiva che BAS Logistics ha riscontrato sul campo. Ton Van de Donk, Direttore Generale dell’azienda, ha affermato che “BAS Logistics si attesta oggi a circa un centinaio di carichi su ferrovia a settimana.

Le soluzioni intermodali di Kässbohrer sono molto apprezzate

I nostri clienti sanno bene che non tutte le merci devono essere consegnate velocemente alla destinazione finale. In tal caso utilizziamo  il treno nell’ambito della CSR (sostenibilità / riduzione di CO2), soprattutto se si tratta di una destinazione verso l’Italia”. Un traffico intermodale così intenso ha messo in luce le qualità dei semirimorchi Kässbohrer grazie ai loro telai progettati in modo specifico per distribuire gli sforzi in modo uniforme.

BAS Logistics fa una scelta tecnica

La scelta di BAS Logistics è quindi legata a una chiara motivazione tecnica. Motivazione che investe in modo diretto l’efficienza aziendale. Kässbohrer offre infatti un semirimorchio che si adatta perfettamente alla flotta standardizzata di BAS Logistics. Questo aspetto, unitamente alle caratteristiche tecniche intrinseche dei mezzi tedeschi, permette una migliore programmazione del lavoro e ha portato il vettore all’acquisto di 15 semirimorchi per la capogruppo e altri 3 per la consociata Hereijgers per un totale di 18 veicoli. In questo modo il Gruppo BAS è riuscito a ottimizzare il costo di possesso della propria flotta ottimizzando il servizio verso i propri clienti.

I mezzi standard di Kässbohrer si adattano bene a BAS Logistics

In primo piano

Sustainable Truck of the Year 2024: vincono MAN, DAF e IVECO

Il 31 gennaio è stata la serata della consacrazione per i campioni del trasporto sostenibile, durante la cerimonia del Sustainable Truck of the Year 2024. L'evento è stato trasmesso sul canale 68 DTT e sui canali digitali di Vado e Torno e Sustainable Truck&Van. Le immagini della premiazione.

Articoli correlati