Si chiama EFFER iQ.950 HP la nuova gru della gamma heavy da 90 tonnellate metro ™ lanciata da Hiab. Si tratta di una gru articolata destinata a un uso generico di sollevamento con ampio uso in sbraccio sia verticale che orizzontale eseguiti in maniera sicura e con grande precisione anche ad alte velocità.

Il profilo dodecagonale V12-Power degli sfili è tipico delle gru articolate EFFER di ultima generazione. Abbinato al JIB consente di raggiungere notevoli valori di sbraccio verticali e orizzontali. Le dimensioni della gru e il suo peso la rendono adatta a diverse tipologie di installazioni e di modelli di camion. La EFFER iQ.950 HP condivide molti componenti, oltre al controllo, con gli altri modelli di gru iQ. ed iX. Questo rende più semplice agli operatori passare da un tipo di modello ad un altro e permette ai gestori di molteplici gru di ridurre i ricambi e numero di parti in quanto usabili trasversalmente tra i modelli stessi.

gru effer

I nuovi modelli di gru EFFER

Il continuo lancio di nuovi modelli EFFER è una chiara risposta da parte nostra alla richieste dei clienti di poter acquistare gru sempre più moderne ed efficienti per le loro attività, permettendo loro di avere maggiore carico utile sul camion, ma la contempo stesso aumentando la capacità di sollevamento delle gru stessa“, ha spiegato Marcel Boxem, Vice President, Sales & Product Management, Loader Cranes Heavy & Super Heavy di Hiab. “Offrire modelli che abbiano capacità simili a gru di gamma superiore permette di installarle ancora su installazioni camion dai costi più contenuti. Questa introduzione inoltre segna un altro punto chiave per soddisfare i clienti nella ricerca di modelli che contribuiscono a ridurre l’impatto di CO2, permettendo le attività nei centri urbani. La EFFER iQ.950 HP viene offerta con il sistema di controllo più avanzato di Hiab, SPACEevo, il quale permette ai clienti di aggiungere funzionalità nell’andare del tempo, in maniera da adattarlo di contenuti adatti alle esigenza degli operatori”.

La precisione e sicurezza della gru sono gestite dal sistema di controllo avanzato SPACEevo, che provvede a fornire funzionalità avanzate sia per gli operatori più esperti che quelli agli inizi. Il nuovo radiocomando CombiDrive4, inoltre, offre agli operatori nuove possibilità di personalizzazione dei settaggi. Per esempio, si possono adattare le velocità per ogni utilizzatore, in aggiunta alla funzione Confirmed View che riconosce da che parte sia posizionato l’operatore rispetto allo stabilizzatore da movimentare, capendo se sia in una posizione utile a vederne la movimentazione in sicurezza.

In primo piano

Articoli correlati

Diesel Technic sarà a Transpotec Logitec con i serbatoi carburante

Diesel Technic sarà presente a Transpotec Logitec 2024 con la gamma completa e sempre aggiornata di prodotti DT Spare Parts, e in particolare con la gamma di alta qualità di serbatoi di carburante, componenti fondamentali per il sistema di alimentazione dei veicoli con motore a combustione interna....

Apollo Tyres amplia la gamma EnduRace RD2 per camion e autobus 

Yves Pouliquen, Group Head of Sales and Marketing di Apollo Tyres Europe, ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di offrire uno pneumatico che non solo vanta prestazioni eccezionali in diverse condizioni, ma garantisce anche una soluzione economica e a lungo termine per gli operatori".