Guida autonoma: realtà o utopia? Una recente statistica rivela che gli incidenti tra autocarri avvengono più frequentemente non di notte o alle prime luci dell’alba, ma in pieno giorno e in corrispondenza delle lunghe colonne in autostrada, causati da stanchezza e deconcentrazione. I sistemi di guida autonoma, in questo senso, possono essere un supporto prezioso per gli autisti, e non banalmente i loro sostituti. Nel suo nuovo video Giovanni, giovane e appassionato fleet manager, torna sul tema della guida autonoma cercando di rispondere a una semplice domanda: è realtà o utopia?

Una riflessione sulla guida autonoma e sul ruolo dell’autista

Il trasporto su gomma, ormai è chiaro, avrà un ruolo sempre più importante in Italia anche in futuro. Il perfezionamento delle tecnologie anti-sbandamento e anti-tamponamento già presenti sui nuovi camion può rivelarsi un supporto fondamentale proprio per l’autista durante i suoi lunghi e faticosi viaggi, migliorando lo stile di guida (e di vita) particolarmente stressante per gli autisti.

Potrebbe interessarti

Il video fa parte di una serie di preziosi contributi che Giovanni ci fornirà periodicamente su alcune delle principali questioni che riguardano il mondo dell’autotrasporto di oggi, con uno sguardo inevitabile a ciò che potrebbe accadere in futuro. Fateci sapere cosa ne pensate lasciando un commento.

In primo piano

Articoli correlati

Giovanni racconta: Sustainable Truck of the Year, una finestra sul futuro

Torna l’appuntamento con il nostro Giovanni, giovane e appassionato fleet manager, che questa volta ci porta una riflessione sui premi del Sustainable Truck of the Year, che verranno assegnati giovedì 22 dicembre alle 20 con una cerimonia che potrete seguire sui siti e i canali social di Vado e Torn...