Euro NCAP ha annunciato ufficialmente un’importante pietra miliare nello sviluppo verso uno schema di classificazione Truck Safe. Si tratta di una risposta diretta ai dati che mostrano che, sebbene i camion rappresentino solo il 3% dei veicoli sulle strade europee, sono coinvolti in quasi il 15% di tutti i decessi stradali dell’UE. All’NCAP24, di fronte a un pubblico di esperti internazionali di sicurezza stradale e del settore, Euro NCAP mostrerà quali elementi l’organizzazione stia attualmente considerando come parte di una futura valutazione Truck Safe e come intenda valutare e confrontare le prestazioni dei camion.

I camion svolgono un ruolo fondamentale in un’economia vivace e produttiva. Tuttavia, i dati mostrano che in tutta Europa si registra un numero sproporzionato di decessi legati ai camion. Il futuro sistema di rating di Euro NCAP è progettato per andare oltre e più velocemente rispetto alle attuali normative UE sulla sicurezza dei camion, promuovendo al tempo stesso l’innovazione e bilanciando le esigenze dei diversi settori dei veicoli commerciali in tutta Europa.

“Euro NCAP sottolinea oggi la necessità che i camion siano meglio equipaggiati con tecnologie salvavita, in particolare legate alla prevenzione degli incidenti, alla visione e agli aspetti del soccorso post-incidente”, ha dichiarato Michiel van Ratingen, Secretary General Euro NCAP. “I protocolli annunciati, che saranno pubblicati formalmente il mese prossimo, dimostrano che i metodi di prova basati sulle migliori pratiche sviluppati negli ultimi dieci anni per le autovetture possono essere trasformati in linee guida utili per la progettazione di autocarri pesanti futuri e più sicuri. Presentando pubblicamente le procedure e i requisiti prima della valutazione, ci auguriamo che il settore ne prenda nota e reagisca di conseguenza. A NCAP24 siamo lieti di essere affiancati dalle principali parti interessate del settore e dai produttori di veicoli, tra cui DAF, Scania, Volvo e ZF, che stanno dimostrando le loro tecnologie all’avanguardia”.

“Negli ultimi 12 mesi, abbiamo lavorato a stretto contatto con i produttori di veicoli per sviluppare i test e ci siamo consultati con diverse parti interessate in tutta Europa, tra cui distributori, autotrasportatori, assicuratori, autorità cittadine, legislatori e organizzazioni stradali strategiche per comprendere appieno le complessità della produzione di camion e strade più sicure”, ha aggiunto Matthew Avery, Direttore dello sviluppo strategico Euro NCAP. “La futura classificazione Truck Safe stimolerà buone prestazioni di sicurezza sia nelle città che nelle autostrade e consentirà l’ottimizzazione della sicurezza operativa e dei costi. Nuovi requisiti normativi hanno costretto i produttori ad aumentare le prestazioni di sicurezza. Tuttavia, il nostro obiettivo è progredire verso le migliori pratiche in tutti i tipi di sicurezza dei veicoli, piuttosto che limitarci a soddisfare gli standard minimi. Un obiettivo che abbiamo raggiunto con successo con le autovetture.

Man mano che i produttori rispondono ai test, i requisiti evolveranno. Nel 2027 saranno richiesti maggiori requisiti di sicurezza attiva durante le manovre; poi, nel 2030, Euro NCAP avvierà i crash test dei camion per incoraggiare una migliore protezione della sicurezza passiva. I veicoli saranno testati per settore e si concentreranno sulla consegna in città; distribuzione autostradale; lungo raggio; e camion ribaltabili e per rifiuti. La prima pubblicazione delle valutazioni sarà annunciata nel novembre 2024.

In primo piano

Articoli correlati

Volvo amplia l’offerta di camion alimentabili a biodiesel

Il B100 è ora disponibile per un'ampia selezione di motori nei modelli Volvo FL, FE, FM, FMX, FH e FH16. L'attuale gamma di camion Volvo per impieghi medi e pesanti viene oggi offerta con motorizzazioni alimentate a diesel, biodiesel, HVO, CNG (gas naturale compresso), LNG (gas naturale liquefatto),...