DKV Mobility ha ricevuto un importante riconoscimento da EcoVadis, tra gli enti indipendenti più prestigiosi nella valutazione della sostenibilità aziendale. Il fornitore di servizi per la mobilità in Europa è stato, infatti, collocato nel top 3 per cento delle aziende nella categoria “Altre attività di servizi a supporto alle imprese” e nel top 5 per cento delle oltre 85.000 aziende valutate dall’ente globale di valutazione dei requisiti di sostenibilità.

I criteri di valutazione di EcoVadis si concentrano su quattro aree: ambiente, lavoro e diritti umani, etica e approvvigionamento sostenibile. La metodologia si basa su standard internazionali di sostenibilità (Global Reporting Initiative, United Nations Global Compact, ISO 26000), ed è supervisionata da un comitato scientifico di esperti di sostenibilità e supply chain, per garantire valutazioni di sostenibilità affidabili da parte di terzi.

DKV: i commenti dei top manager

DKV si pone come facilitatore della transizione ecologica del settore ma non ci siamo mai limitati a guardare solo all’esterno, questo risultato è il frutto di un lavoro di ripensamento e miglioramento di ogni aspetto che incide sulla nostra impronta ecologica e impatto sociale; il balzo di 22 punti in un solo anno e il raggiungimento di questo importante risultato ci rende particolarmente orgogliosi perché è frutto di uno sforzo che vede protagonista ogni singolo membro della grande squadra DKV”, ha detto Marco Berardelli, Managing Director di DKV Italia.

Potrebbe interessarti

“Siamo orgogliosi di essere nel top 5 per cento delle aziende valutate da EcoVadis”, ha aggiunto Marc Erkens, Head of Sustainability, New Mobility and Public Affairs di DKV. “Aspiriamo a favorire soluzioni di sostenibilità in tutto ciò che facciamo – nei servizi offerti ai nostri clienti, nelle nostre operazioni commerciali, attraverso le relazioni con i nostri dipendenti e nei servizi a favore delle comunità ove operiamo. La valutazione EcoVadis gold dimostra che siamo sulla strada giusta, fedeli alla nostra mission aziendale: to drive the transition towards an efficient and sustainable future of mobility (guidare la transizione verso un futuro della mobilità efficiente e sostenibile)”.

In primo piano

Ford E-Transit, il mito si fa green. La nostra impressione di guida

Comincia l’era dell’iconico van Ford con motore elettrico da 184 o 269 cavalli. Con un’autonomia di marcia che si spinge alla soglia dei 300 chilometri togliendo ogni ansia da ricarica e una ricca dotazione che per la prima volta porta a bordo il sistema di infotainment Sync 4. L’E-Transit è offerto...

Articoli correlati