Dalla Cina continuano a fioccare progetti interessanti in merito all’evoluzione tecnologica, segno che la potenza di fuoco del Dragone sotto il profilo dell’innovazione e della digitalizzazione diventa di anno in anno sempre più mastodontica, avvicinandosi a quanto di meglio l’Occidente può offrire nel campo di riferimento. Lo dimostra anche la bontà crescente dei prodotti dell’elettronica di consumo con cui aziende che fino a qualche anno fa erano quasi sconosciute hanno iniziato ad affermarsi sui mercati globali. Un trend che ha coinvolto anche il mondo automotive, settore in cui sono iniziate a fioccare collaborazione di spessore anche con storiche aziende occidentali, come quella che ha visto protagoniste l’italiana Pininfarina (e il suo studio di Shangai) e la cinese DeepWay (controllata dal colosso IT Baidu). La storica azienda che ha curato la progettazione delle carrozzerie di alcune delle più iconiche automobile di sempre, ha infatti firmato il design di Xingtu, il rivoluzionario e futuristico camion pesante elettrico di DeepWay.

DeepWay Xingtu, la Cina dice la sua sul camion autonomo

L’obiettivo del nuovo veicolo pesante bev è di quelli ambiziosi, che potrebbero davvero cambiare le carte sul tavolo dei trasporti: automatizzare le principali reti autostradali globali grazie all’ausilio di un impianto di bordo ipertecnologico, per raggiungere l’obiettivo della guida autonoma completa e del rilevamento di un raggio ultra lungo di oltre 1 chilometro. In sostanza il DeepWay Xingtu mira a diventare il primo camion smart a nuova energia completamente sviluppato in Cina, progettato con precisione per scenari operativi, soddisfacendo pienamente i requisiti alla base della guida intelligente.

A dicembre 2021 DeepWay ha completato i test dinamici della tecnologia di guida autonoma e le revisioni dei modelli in clay interni ed esterni ed ha congelato i dati del modello, che presto entrerà nella fase di validazione prodotto. In futuro, DeepWay continuerà a concentrarsi su ricerca e sviluppo e sulla produzione di autocarri pesanti intelligenti ad energia alternativa e nei prossimi anni promuoverà la commercializzazione della tecnologia di guida autonoma L4 nel settore del trasporto merci su camion in Cina.

Intelligenza, prestazioni, design e spazio: le quattro parole chiave

La prima generazione dei DeepWay Xingtu è dottata dell’Highway Intelligence System (HIS) di DeepWay basato sulla tecnologia di guida autonoma di Baidu. Equipaggiato con 11 telecamere di bordo, 1 rilevatore a infrarossi, radar a onde millimetriche e un sensore LIDAR, insieme ad algoritmi avanzati, DeepWay Xingtu consente la guida autonoma completa – dal rilevamento all’esecuzione – in 100 millisecondi, nonché il rilevamento di un raggio ultra lungo di oltre 1 chilometro.

Nel solco del miglioramento dell’efficienza, i test di simulazione del DeepWay Xingtu con il China Automobile Research Institute hanno mostrato un coefficiente di resistenza al vento di 0,35, che riduce efficacemente il consumo energetico complessivo. Con un carico completo di 49 tonnellate, la batteria da 450 kWh sviluppata su misura per Xingtu garantisce un’autonomia fino a 300 km e può essere ricaricata in appena un’ora. Inoltre, DeepWay ha anche sviluppato una soluzione di sostituzione rapida della batteria: in sei minuti il camion può ricevere un nuovo pacco completamente carico. Tutto questo può ridurre i costi energetici, di manutenzione e operativi, nonché i tempi di trasporto.

Per quanto riguarda il design il DeepWay Xingtu adotta un design leggero e integrato di batteria e telaio, che riduce notevolmente la resistenza al vento. Grazie alla sua architettura, il veicolo è molto più facile da controllare, più stabile e più sicuro da usare. Pininfarina ha applicato il DNA tipico del design italiano definendo le forme di questo futuristico autocarro pesante con linee eleganti e pure ed una forte attenzione all’aerodinamica, facendo leva sull’esperienza maturata in questo campo in 50 anni, se si considera che l’inaugurazione della sua Galleria del Vento risale al 1972.

DeepWay e Pininfarina hanno poi dedicato grande attenzione allo spazio interno creando un abitacolo intelligente, una sorta di seconda “casa” per i camionisti a lungo raggio. La nuova generazione di cabina intelligente di DeepWay Xingtu adotta il concetto di spazi separati per la guida, il lavoro e lo svago del conducente. Dotato di un assistente vocale intelligente, un ampio sistema di infotainment touchscreen e sedili e letti ultra confortevoli, i conducenti di merci sperimenteranno un ambiente di lavoro e di vita molto più confortevole mentre sono in viaggio.

“Per raggiungere il successo commerciale la guida autonoma deve utilizzare una tecnologia avanzata che crei nuovi prodotti in grado di offrire la migliore esperienza possibile”, ha affermato Yunpeng Wang, Vice President and General Manager of Autonomous Driving Technology di Baidu. “Miriamo a creare valore in scenari di vita reale come il trasporto di persone, le consegne e i servizi per la vita. Questa nuova generazione di veicoli non è affatto solo un camion modificato, è un camion robot”.

In primo piano

RT Rent Srl: nasce un nuovo servizio nel gruppo Realtrailer

Annunciata dall'AD Stefano Savazzi, la nuova società del gruppo è dedicata al noleggio di semirimorchi nuovi e usati. RT Rent, che vedrà la direzione commerciale di Roberto Orlando, già direttore commerciale della stessa Realtrailer, parte con una flotta iniziale di semirimorchi selezionati tra i tr...

[Video] DAF XB: agile e versatile in versione cabinato

L’XB è l’ultima, ma solo in ordine di tempo, declinazione della fortunata New Generation di DAF. Un veicolo pensato soprattutto per applicazioni di corto e medio raggio che si presta a svariate tipologie di allestimento, grazie a uno sforzo ingegneristico notevole per agevolare il lavoro degli alles...

Articoli correlati