Sustainable Tour

2020: un anno complicatissimo per tutto il settore automotive ma che, nonostante tutto, ha saputo regalare qualche soddisfazione. Come per esempio è successo a DAF, che ha rafforzato la sua posizione di mercato durante lo scorso anno, andando a segnare un ottimo +16,3% nel segmento europeo dei veicoli per impieghi gravosi (maggiore 16 tonnellate) e consolidando la sua presenza oltreoceano, in Brasile e a Taiwan. Il tutto senza dimenticare lo slancio verso le motorizzazioni alternative, offensiva a cui recentemente si è aggiunto l’avvio della produzione del modello CF Electric.

DAF

DAF, più di 37mila veicoli pesanti in Europa

Nel 2020, DAF ha immatricolato 37.580 veicoli industriali in un mercato europeo che conta un totale di 230.400 veicoli >16 T, raggiungendo una quota di mercato del 16,3% (2019: 16,2%), che rappresenta il secondo miglior risultato nella storia dell’azienda. Il mercato europeo nel segmento medio (da 6 a 16 tonnellate) ha totalizzato 41.400 unità e la quota di mercato di DAF è stata del 9,5% (2019: 9,7%).

DAF ha continuato a mantenere la leadership nel mercato dei veicoli per impieghi gravosi nei Paesi Bassi (31,8%), nel Regno Unito (31,6%), in Polonia (23,7%), in Ungheria (27,9%) e in Bulgaria (25,4%). Nel 2020 il produttore olandese di veicoli industriali ha inoltre raggiunto la leadership del mercato in Portogallo (21,8%). DAF è il leader europeo nel settore dei trattori e il marchio di importazione numero uno nei due principali mercati europei: Germania e Francia. La quota di mercato nel segmento dei cabinati per impieghi gravosi è salita all’11,5%.

Lo slancio al di fuori dell’Europa

Lo scorso anno, DAF ha venduto 5.880 veicoli al di fuori dell’UE e ha introdotto i veicoli di ultima generazione a Taiwan (Euro 6), in Brasile (Euro 5), in Medio Oriente e in Africa (Euro 3 e 5). Il 10.000° veicolo industriale assemblato localmente è stato consegnato a Taiwan, dove DAF rappresenta il leader di mercato nel settore dei SF 5001.05 (02.08) veicoli per impieghi gravosi tra i produttori europei.

DAF domina anche il mercato dei trattori in Israele e Bielorussia. Nel 2020, DAF ha venduto oltre 2.000 motori PACCAR a produttori leader di pullman, autobus e veicoli speciali in tutto il mondo.

La situazione in Italia

Nel 2020, DAF In Italia ha incrementato ulteriormente la propria quota di mercato raggiungendo l’11,2% (2019: 10,8%) in un mercato con ptt >16 T in flessione che ha fatto registrare 16.608. Il mercato nel segmento medio (da 6 a 16 tonnellate) ha totalizzato 3.060 unità e la quota di mercato di DAF è stata del 6,6% (2019: 4,8%), facendo registrare il miglior risultato mai realizzato da DAF in Italia in questo segmento. Ottimi risultati sono stati ottenuti anche nell’ambito dei servizi.

La sottoscrizione di contratti di Riparazione e Manutenzione Multisupport e finanziamenti PACCAR Financial hanno infatti fatto registrare un ulteriore incremento percentuale rispetto all’anno precedente confermando la propensione della clientela rispetto alla vendita a pacchetto. Anche i ricambi PACCAR Parts concorrono a questa serie di risultati positivi in quest’anno difficile, facendo registrare un volume di fatturato sostanzialmente in linea con gli obiettivi mentre la percentuale di crescita della nostra seconda linea tutte marche TRP è ulteriormente migliorata confermando la capacità della rete di poter servire anche i clienti non DAF.

In primo piano

Articoli correlati