VIASAT 1200X120

Camionisti, soste e tempi di riposo migliori sull’Autobrennero: rinnovata area di servizio Sadobre

Tutti i camionisti e i viaggiatori in transito sull’Autobrennero potranno migliorare la qualità delle loro soste, con tempi di riposo decisamente più rigeneranti, grazie alla realizzazione di una nuova area di servizio all’interno dell’autoporto di Sadobre a Vipiteno, una delle aree più grandi e attrezzate dell’A22, frequentemente utilizzata anche durante i blocchi che interessano l’importante snodo.

‘TopStop”, un’area di servizio di qualità per camionisti e viaggiatori

Il rinnovamento dell’autoparco, attutato tramite la costruzione dell’edificio ‘TopStop’ di oltre 2000 mq, ha seguito due principali direttrici. Direttrici da sempre al centro della filosofia decisionale dell’Autostrada del Brennero.

  1. L’attenzione ai viaggiatori
  2. L’attenzione ai territori, sintetizzati al meglio proprio nel nuovo progetto.

L’area è stata totalmente ripensata per coniugare al meglio le esigenze dei camionisti, con quelle dell’utenza stradale e del territorio circostante. Camionisti che spesso stazionano nell’autoparco a causa delle limitazioni che regolano il transito dei mezzi pesanti al Brennero.

Traffico commerciale, sicurezza, infrastrutture

L’importanza di servizi virtuosi. Servizi che sappiano livellare le asperità che potrebbero sorgere in seno alla diversa concezione di viaggio degli avventori (automobilisti e camionisti). Questa importanza è stata rimarcata anche dal presidente dell’Autobrennero Hartmann Reichhalter.

Sappiamo bene che la gestione di un traffico commerciale così importante rappresenta per noi gestori della A22 una notevole sfida. Non solo in termini di sicurezza dell’infrastruttura, ma anche per il modo in cui riusciamo a minimizzare i disagi per i nostri territori”.

“La cura che la Società dedica a questo autoparco ci permette di evitare che gli autotrasportatori debbano cercare all’esterno dell’autostrada i servizi di cui hanno bisogno, con il rischio di gravare eccessivamente sulla viabilità ordinaria”.

camionisti

TopStop, 2000 mq di innovazione per camionisti e automobilisti

I quattro livelli dell’edificioTop Stop sono stati completamente ripensati. In primis, da un punto di vista estetico. Il ricorso all’acciaio cor-ten per il rivestimento della parete curva del ristorante e l’ulteriore sviluppo delle vetrate, uniti alla pavimentazione esterna in pietra della Val di Vizze  e all’istallazione di un articolato sistema di elementi retro-illuminanti hanno garantito una rinnovata qualità architettonica dell’edificio.

Interamente rivista anche la funzionalità della struttura, con una hall più ampia e profonda, un ascensore panoramico, l’ampliamento del negozio e la riqualificazione del ristorante. Particolare attenzione è stata dedicata al potenziamento dei servizi igienici e delle docce, in modo da offrire al viaggiatore un ambiente confortevole e funzionale.

camionisti

Quando non solo i camion sono portatori di sostenibilità: il ruolo dell’efficienza energetica

Una sala conferenze in grado di contenere fino a 50 persone permetterà al Top Stop di ospitare incontri e dibattiti, mentre il resto del primo piano è stato volutamente lasciato al grezzo, in modo da poter ulteriormente arricchire la struttura di nuovi servizi, senza doverne ripensare l’involucro.

Il terzo profilo di intervento ha riguardato l’efficienza energetica: gli infissi in alluminio a taglio termico e a triplo vetro, l’eliminazione di alcuni ponti termici e il sistema a parete ventilata con isolante in lana di roccia hanno permesso di migliorare notevolmente le prestazioni energetiche dell’edificio.

Questo intervento – commenta il Direttore Tecnico Generale, Carlo Costa – non è stato il primo e non sarà l’ultimo in quest’area per noi tanto importante. In primavera, partiranno i lavori del centro di controllo per i mezzi pesanti e contestualmente sarà rivista la viabilità di accesso. Sadobre è un’area di sosta molto particolare, ma la strategia di riqualificazione che abbiamo adottato qui è parte di una strategia più generale, come ha osservato l’Amministratore Delegato, che ci porterà ad innovare tutte le nostre aree di sosta”.

2020-10-30T17:20:35+01:0021 Ottobre 2020|Categorie: EVENTI|Tag: , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio