Sustainable Tour

La sospensione dei divieti di circolazione dei mezzi pesanti nei weekend, iniziata lo scorso gennaio e normata perfino nel decreto nel quale era stato pubblicato il calendario sul blocco camion 2021, proseguirà anche a marzo. Dopo i primi esili segnali di miglioramento della situazione pandemica registrati tra fine di gennaio e l’inizio di febbraio, la situazione sta di nuovo precipitando a livello nazionale a causa della diffusione delle varianti di Sars-Cov-2, ormai in netta maggioranza sul totale dei contagi. La nuova proroga che riguarda la circolazione dei camion è stata attuata con l’applicazione della “clausola” inserita nel decreto del 29 dicembre 2020, in considerazione dell’emergenza sanitaria e delle problematiche che le misure contenitive hanno provocato alla mobilità.

camion

Camion, anche a marzo gli autotrasportatori potranno viaggiare senza divieti

In sostanza, come si legge nel decreto del Mit, per il perdurare della crisi pandemica i divieti di circolazione «costituiscono un elemento di criticità nell’attuale situazione di distribuzione del traffico». Un elemento che ha già impattato negativamente sugli approvvigionamenti di prodotti e materie prime per l’industria, l’agricoltura e i beni di prima necessità e a cui il Mit ha cercato di porre un freno, considerato che tale «criticità che non è giustificata in termini di sicurezza stradale in relazione alla riduzione dei flussi di traffico».

Perciò tutti i veicoli adibiti al trasporto di cose, di massa complessiva massima autorizzata superiore a 7,5 t potranno circolare sulle strade extraurbane anche nelle domeniche di marzo 2021, ovvero nei giorni 7, 14 e 21 marzo 2021. Quindi il calendario di cui all’articolo 2 del decreto ministeriale 29 dicembre 2020, n. 604, è sospeso ancora per tutto il mese corrente con la conseguenza che nessun blocco camion è in vigore a livello nazionale.

Il decreto del Mit (ora MIMS) arriva dopo il via libera del Ministero dell’interno, che ha espresso parere favorevole alla proroga della sospensione temporanea dell’applicazione del decreto del 29 dicembre 2020, n. 604. Dal provvedimento appena emanato dal Mit sono ovviamente escluse le misure che regolano il traffico locale.

In primo piano

Articoli correlati